Skip to content

Strage di Capaci. Palermo chiama Italia e L’Aquila Non Risponde. Coisp: ‘Muore solo chi dimentica’

L’Aquila. Palermo chiama Italia, ma L’Aquila non risponde, segnala il Coisp, sindacato di Polizia. Palermo chiama Italia è lo slogan simbolo del 25° anniversario della strage di Capaci dove persero la vita il magistrato Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo e i poliziotti della scorta Vito Schifani, Antonio Montinaro e Rocco Di Cillo. A rispondere all’iniziativa sono state le città di Teramo e Pescara, il capoluogo di regione sarebbe rimasto in silenzio e così scrive il Coisp: “Muore solo chi dimentica”.

Il capoluogo “Forse è troppo preso da una campagna elettorale che tra i numerosi problemi sembra non avere la sicurezza del territorio e chi ha sacrificato la propria vita per darci un futuro migliore, liberi da quella mafia che ancora oggi si annida nella nostra amata Patria – scrive l’organizzazione a cui sono iscritti numerosi poliziotti – Si parla di sicurezza degli edifici, delle scuole, ma si aspetta sempre un evento spiacevole per accorgersi che quel bene prezioso che è la possibilità di compiere, in assoluta libertà, i gesti quotidiani della vita sono messi in pericolo dal delinquente di turno”. Arrivati in via Giovanni Falcone i Poliziotti del Coisp hanno trovato una situazione indegna persino per una periferia di una grande metropoli “Davanti ai nostri occhi erba alta e nessuna corona delle istituzioni, nessun segno di attenzione, eppure oggi ricorre il 25° anniversario della strage di Capaci una data importante, le manifestazioni si tengono e replicano in tutta Italia, ma a L’Aquila No. Il Coisp, Sindacato indipendente di Polizia, ha deposto dei fiori nella via intitolata al Magistrato Siciliano e alle ore 17.58, quando esplose la bomba sull’autostrada per Capaci, sono stati posti dei fiorni al monumento ai caduti della Questura per ricordare anche i nostri colleghi Rocco di Cillo, Antonio Montinaro e Vito Schifani.

Archivio

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: