Skip to content

Criticità amministrative. Compagnone: ‘Spostare l’attenzione e dire che va tutto bene non giova’

L’Aquila. Il presidente dell’ordine degli Architetti dell’Aquila, Edoardo Compagnone, interviene sulle dichiarazioni  dei consiglieri di maggioranza del Comune di Sulmona che in una nota sabato hanno denunciato una presunta strumentalizzazione politica di un ordine professionale. Il presidente  ribadisce che si tratta di aspetti fondamentali per la ripresa delle attività del territorio. 

Edoardo Compagnone

“L’ordine degli Architetti, negli incontri avuti con il sindaco di Sulmona, Annamaria Casini, ha evidenziato la necessità di snellire alcune procedure che portano gli iscritti, il più delle volte, a vedere liquidate le proprie competenze persino anche dopo 12 mesi. Questo andazzo riveste anche una problematica sociale di cui l’Ordine si deve far carico e rappresentare a tutti i livelli – continua il presidente – Faccio inoltre presente che cercare di spostare l’attenzione su altri argomenti, non attinenti e non rispondenti alle necessità che stanno investendo tutti gli operatori del comparto dell’edilizia ed affermare che va tutto bene, non giova soprattutto alla credibilità di chi ha rassicurato l’Ordine sulla imminente risoluzione delle criticità poste – conclude Compagnone –  Ad oggi ancora non vengono istruiti gli oltre 500 progetti della ricostruzione post sisma, giacenti sulle scrivanie del Comune e che ancora non vengono istruiti gli oltre 70 progetti sulla riduzione del rischio sismico giacenti da circa un anno all’interno di Palazzo San Francesco; progetti che qualora approvati, potrebbero dare un po’ di respiro alla nostra categoria professionale ed a tutto l’indotto ed inoltre attenuare il disagio sociale dovuto alla crisi economica particolarmente forte in questa area.

1 commento »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: