Skip to content

Verso la tranquillità, sull’Appennino si riducono le scosse e sono di minore entità 

“L’andamento sismogenetico su tutta la penisola italiana presenta da diversi giorni una mitigazione del rischio sismico” conferma il ricercatore Giampaolo Giuliani. 

In un post pubblicato qualche minuto prima della Mezzanotte dell’ 8 maggio la Fondazione Giuliani comunica delle buone notizie: “Nella dorsale dell’Appennino centrale persiste una frequenza di eventi che comunque scende sotto i 100 accadimenti giornalieri e questo possiamo prenderlo come un segno di miglioramento – continua il ricercatore aquilano – Anche l’analisi sul trend dei flussi del gas Radon, osservati dalle stazioni di Coppito, nell’aquilano, e Ripa Fagnano  mostrano segni di miglioramento. Le prossime 6-24 ore, saranno comunque caratterizzate da repliche su tutto il cratere e contenute sul grado strumentale. Per i prossimi 2 0 3 giorni, la Fondazione sarà impegnata su diversi fronti per lavori di ricerca e  osservazioni di eventuali situazioni di criticità sul territorio del Centro Italia” conclude la fondazione Permanente Giampaolo Giuliani.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: