Skip to content

Polfer chiusa: Coisp propone un Ricorso al Tar. Non è persa la battaglia, ma Sulmona dorme

L’Aquila. Sarebbe carente di motivazioni il decreto che dispone la chiusura della Polfer Sulmona. Così il sindacato indipendente delle forze di polizia, Coisp, invita ad impugnare il provvedimento dinanzi al Tribunale amministrativo regionale per far valere le ragioni di una comunità che del presidio di Polizia ferroviaria ha bisogno.

Aggiornamento 1   e 2 

Vandali in stazione imbrattati convogli storici e treni nuovi Foto Maria Trozzi report-age.com 2017D’altronde, la stazione ferroviaria di Sulmona è il secondo scalo abruzzese, la città ospita un carcere ad alta sicurezza, boss, ex detenuti e familiari di fatto risiedono a Sulmo o nei paesi limitrofi e i migranti, i richiedenti asilo non si spostano solo a piedi e con le loro costose biciclette. Mentre dall’Aquila si allunga la mano nera, dalla Marsica si affacciano i re dei mercati dell’ortofrutta, a Sud Camorra e ndrangheta ad Est, non basta, escludendo l’Alto Sangro? Sarà chiara l’intenzione dei governanti quando si chiuderà, definitivamente, la serranda del presidio di Polizia ferroviaria di Sulmo, ma non è detta l’ultima.  La battaglia non è persa, la Risoluzione contro la chiusura dei presidi della Polizia stradale di Vasto ed Ortona, in provincia di Chieti, a firma del consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, Pietro Smargiassi, è il primo atto dalla firma del capo della Polizia Franco Gabrielli dei decreti che ufficializzano la chiusura di 33 presidi di Polizia tra cui, in Abruzzo, la Polizia ferroviaria di Sulmona e 18 della Polizia stradale di Penne (Pe), Ortona e Vasto. “Non è con la firma di un Decreto che finisce la battaglia a difesa dei nostri territori – scrive in una nota il Coisp – Condividiamo quanto fatto dal consigliere Smargiassi, ma anche da chi già sostiene le ragioni del Coisp contro tali chiusure da tempo”. Il sindacato auspica che altri seguano la vicenda e si dice pronto a sostenerli.  “Si coglie l’occasione per lanciare un appello agli amministratori di Sulmona affinché valutino la possibilità di sottoporre al vaglio dell’autorità amministrativa il decreto del capo della Polizia sulla chiusura della Polfer in quanto, a parere del Coisp, è carente di motivazioni. Il Coisp non ha risorse per sostenere un ricorso al Tar ed è in cerca di un legale, volontario, per studiare il caso e lanciare una raccolta fondi a sostegno della causa.

mariatrozzi77@gmail.com

Archivio storico

Napoli Report-age.com 2016

Operazione antimafia a Napoli contro il clan Mallardo. Il boss comandava da Sulmona

Custodia cautelare per il boss Mallardo che gestiva il clan a Sulmona con affari anche in Marsica

1 commento »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: