Skip to content

Campobasso celebra Altobello Padre delle specie Lupo Appenninico e Orso Bruno Marsicano

Campobasso. Nell’aula magna dell’istituto D’Ovidio, il 27 aprile alle ore 17 la Società italiana per la Storia della fauna organizza un convegno per celebrare la figura di Giuseppe Altobello, medico, naturalista, poeta e illustre zoologo molisano. 

Giuseppe Altobello zoologo, naturalista, medico e poeta del Molise

Giuseppe Altobello, medico, naturalista, zoologo

A tracciare la biografia e l’attività di zoologo di Giuseppe Altobello, dopo i saluti delle autorità, giovedì prossimo prossimo interverrà Corradino Guacci, presidente della Società che porta avanti il nome e il lavoro del geniale molisano. Tra i relatori, Italo Testa che illustrerà il profilo di Altobello medico e Rita Frattolillo che intratterrà gli intervenuti trattando deulla poetica altobelliana. Alla fine del convegno verrà scoperta una targa marmorea che ne ricorderà la presenza in quelle aule anche perché, dal 1921 al 1927, Giuseppe Altobello insegnò Scienze naturali nell’istituto tecnico Leopoldo Pilla a quei tempi ospitato nella Casa della scuola, l’imponente edificio in pietra del primo Novecento oggi sede dell’istituto comprensivo D’Ovidio.

Altobello con i suoi studi e le approfondite ricerche portò a determinare il Lupo Appenninico e l’Orso Bruno Marsicano quali specie faunistiche tipiche ed esclusive della montagna italiana, ma non è ricordato solo per questo o per la revisione della tassonomia della fauna appenninica. Nel campo della scientifico e della ricerca è stata di fondamentale importanze la ricca collezione curata dallo zoologo, circa 4 mila reperti rappresentanti le specie animali tipiche dell’Italia Centrale,che venne acquistata, alla morte avvenuta nel 1931, dal vecchio compagno di studi Alessandro Ghigi, rettore dell’Università di Bologna. Oggi la collezione è uno dei pezzi forti dell’ateneo emiliano e dall’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra), presso le cui strutture è gelosamente custodita.

La Società per la storia della fauna Altobello. Il 7 marzo 2011 a Campobasso, con rogito notarile, si è costituita l’associazione di ricercatori che rappresenta la più importante iniziativa di studiosi a lui intitolata che valorizza la figura e le opere di questo illustre figlio del Molise, trascurato in patria. Importante la promozione di studi di storia dell’ambiente, l’archivio sulla distribuzione della fauna, gli approfondimenti sulle nuove scoperte e il coinvolgimento della comunità per una gestione del patrimonio naturale ragionevole e cauta (fonte Primapaginamolise.it).

 

.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: