Skip to content

Sulmona lo multa e lo critica, Avezzano lo premia. Di Toro riceve il Premio civiltà dei Marsi

Avezzano (Aq). Sulmona lo multa e lo critica, Avezzano invece gratifica Pasquale Di Toro con il Premio civiltà dei Marsi, nell’edizione 2017 del Festival di Avezzano.

Aggiornamento

Pasqualino Di Toro premiato al Festival di Avezzano Report-age.com 2017

Da sinistra Stefania Pezzopane, Pasquale di Toro e Susanna Lombardi

É proprio l’imprenditore che a Sulmona ha rimosso, nel cuore del centro storico, la neve attorno alla statua dedicata al poeta latino Ovidio Nasone. Neve che le ruspe delle ditte del Piano neve hanno accumulato attorno all’opera per liberare corso Ovidio. Uno scempio rimasto per settimane dinanzi agli occhi di tutti, che se ne lamentavano, nella completa indifferenza però di chi invece d’intervenire era in attesa che i timidi raggi del sole di gennaio la sciogliessero. É accaduto proprio il primo mese di celebrazione del Bimillenario della morte del poeta latino. Cumuli anneriti dalle polveri che hanno invogliato alcuni a concludere l’opera gettando rifiuti su rifiuti tra gli interstizi e le fessure dei mucchi, in attesa che qualcosa si sciogliesse e che l’immondizia sparisse. Solo grazie alla buona volontà dell’imprenditore l’ammasso di sporcizia è stato rimosso altrimenti sarebbe rimasto, in pieno centro storico, sino a Primavera. Come ringraziamento per il ben fatto non è mancata una multa per Di Toro che il sindaco ha poi promesso di coprire, a sue spese. É sempre lui, Di Toro, che ieri ha ricevuto l’ambito riconoscimento dalle mani della senatrice aquilana, Stefania Pezzopane (Pd) e da quelle di Susanna Lombardi, presidente dell’associazione di Amatrice (provincia di Rieti – città devastata dai sisma di agosto e ottobre 2016)  che così ha ringraziato per l’importante contributo che quest’uomo ha dato alle aree terremotate in aiuto alle popolazioni e per riaprire le strade di collegamento per i comuni isolati. Di Toro ha soccorso anche l’Aquila nel 2009 e questo particolare, come tanti altri della vita di un  Abruzzese così attivo e gentile, non è sfuggito a Luca Di Nicola, giornalista e pratron della manifestazione che nel capoluogo marsicano dà spazio ai meritevoli, alle nuove promesse del canto e dà riconoscimenti importanti a chi si è contraddistinto per opere meritorie e grande altruismo.  Di Toro, è scritto nella targa: “Imprenditore generoso e uomo dal cuore grande”. Con un post, dopo aver seguito l’evento e con grande sorpresa per la premiazione, l’imprenditore ha descritto il momento dell’assegnazione del riconoscimento con forte emozione: “Mai potevo immaginare che al momento delle premiazioni a sorpresa venissero ricordate L’Aquila ed Amatrice omaggiandone le vittime e ringraziato i soccorritori. Nel farlo è stata raccontata una storia simile alla mia che io stesso ho apprezzato pensando che ce n’erano tanti come me quel giorno. Poi il mio nome e la premiazione nazionale fattami direttamente dalla onlus di Amatrice tramite la presidente Susanna Lombardi che, con la sua famiglia, è salva per miracolo – il premio, prosegue Di Toro – l’ho accettato con riserva. Sono il custode di questo meraviglioso riconoscimento nazionale, lo dedico a tutti i soccorritori e, in primis, ai cani che, in quei giorni, con il loro olfatto e il loro amore hanno salvato tante vite umane. Grazie mille al grande presentatore Luca Di Nicola, ad Amatrice e Avezzano, città natale che ho nel cuore”.

mariatrozzi77@gmail.com

Archivio

Piazza Tresca quasi riparata dopo la foto di Pasquale Di Toro

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: