Skip to content

Decreto terremoto, Pelino: ‘Il correttivo non dà risposta ai territori direttamente e indirettamente colpiti dal sisma’

Roma. “Sul decreto terremoto Forza Italia farà la sua battaglia anche in Senato, per migliorare un provvedimento che nonostante i correttivi introdotti alla Camera appare privo delle risposte che servono ai territori colpiti dagli ultimi eventi calamitosi” dichiara la vice presidente del gruppo di Forza Italia al Senato Paola Pelino. 

Paola Pelino

“Voci insistenti accreditano l’intenzione del governo di blindare il testo votato alla Camera, ma le misure sono davvero poco soddisfacenti, anche per la mia regione Abruzzo – sottolinea la parlamentare di origine sulmonese. Nell’incontro di ieri a palazzo Chigi con i presidenti delle regioni colpite dal sisma il presidente del consiglio dei ministri, Paolo Gentiloni, ha annunciato un decreto per metà aprile nel quale sarà inserito un fondo per la ricostruzione di oltre 1 miliardo di euro l’anno, per i prossimi 3 anni, per la ricostruzione delle aree colpite dal terremoto. Non basta un fondo pluriennale, per la senatrice Pelino: “Va infatti ulteriormente allargato l’elenco dei comuni inseriti nel cratere sismico e va previsto il ristoro dei danni indiretti subìti dalle imprese anche fuori dal perimetro del cratere”. Il decreto di aprile prevede la ricostruzione nelle aree colpite e il sostegno al reddito e all’attività delle imprese, attraverso zone franche e solo nell’area del cratere, non oltre. Al di là del confine sono previste solo misure per la sicurezza degli edifici, la cosiddetta Zona 1. “Più in generale servono agevolazioni fiscali rilevanti per le aree delle 10 province delle 4 regioni interessate, colpite dagli ultimi tragici eventi” insiste la parlamentare di origine sulmonese. Il Def non deprimerà, ma incoraggerà crescita, rassicura il premier  sottolineando che il fondo per il terremoto non incide sull’indebitamento netto del Pese e farà parte di un decreto correttivo, ma anche di sostegno alla crescita (Dec). Se davvero i segnali lanciati dal governo sono crescita e incoraggiamento, per Forza Italia lo sforzo deve essere maggiore perché, con questo testo, le misure non danno risposte soddisfacenti ai territori che direttamente e indirettamente subiscono i contraccolpi del sisma.

mariatrozzi77@gmail.com

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: