Skip to content

Vandali in stazione, a Sulmona imbrattate anche 2 carrozze storiche della Transiberiana d’Italia

Sulmona (Aq). Nella notte tra il 4 e il 5 marzo nella stazione ferroviaria di Sulmona molti convogli sui binari ad Ovest dello scalo sono stati danneggiati. La denuncia è stata presentata qualche giorno fa alla Polizia ferroviaria di Sulmona che indaga sul caso. 

Vandali in stazione a Sulmona imbrattate le carrozze storiche della Transiberiana d'Italia Report-age.com 2017Sono stati presi di mira diversi vagoni, insudiciati e imbrattati, tra questi quelli di 3 treni nuovi di zecca e nel mirino dei vandali purtroppo sono finite anche 2 carrozze storiche impegnate, sui binari, per i viaggi organizzati sulla linea ferroviaria Sulmona-Carpinone, conosciuta come Transiberiana d’Italia. Si tratta di mezzi di inestimabile valore con i quali si garantiscono le iniziative dell’associazione Le Rotaie e della Fondazione Fs. Da qualche anno, nel week end e durante le feste, migliaia di turisti appassionati delle rotaie e dell’entroterra abruzzese raggiungono, grazie ai treni storici e della neve, le graziose stazioni delle località turistico montane, con un tragitto da favola, un viaggio confortevole in una cornice da sogno e panorami mozzafiato. Anche altri vecchi convogli sono stati insozzati tra sabato e domenica, la scorsa settimana, le scritte sono di vernice spray probabilmente spruzzata dalle bombolette a largo consumo, disponibili e in vendita ovunque a Sulmona. Dai colori e da altre tracce lasciate sul posto, firma inclusa, si potrebbe risalire agli autori. I treni sono in riparazione nel deposito per un intervento di restyling. Quanto costa il risparmio della razionalizzazione dei presidi di Polizia in termini di sicurezza? Se nulla è perduto con il governo che si dice intenzionato a prorogare i tempi di chiusura al 2018 per i Presidi Polfer che come quello di Sulmona hanno un organico ridotto e sono i primi a cadere, qualcosa comincia già a perdere, in termini di sicurezza, la stazione ferroviaria ovidiana. Il presidio Polfer Sulmona è ridotto al lumicino e la battaglia va fatta anche e soprattutto per chiedere e ottenere un rafforzamento dell’organico delle forze dell’ordine in stazione perché è umanamente impossibile che 2 poliziotti, gli ultimi rimasti, possano far fronte alle gravose incombenze di sicurezza del secondo scalo ferroviario d’Abruzzo tra convogli, treni di passaggio e in sosta, locomotori fermi sui binari, viaggiatori in partenza e in arrivo, familiari in attesa tra i corridoi dei binari e la sala d’aspetto, piazzale e auto parcheggiate, uffici, depositi e officine da tenere sotto controllo. I poliziotti Polfer sono bravi e purtroppo per il ministero dell’interno non fanno miracoli.

mariatrozzi77@gmail.com

Archivio

Polfer Sulmona, chiesto a Minniti di bloccarne la chiusura

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: