Skip to content

Divieto di estrazione di idrocarburi nella aree protette e contigue ok a emendamenti ddl parchi

Roma. “Nel territorio dei parchi e nelle aree contigue sono vietate le attività di prospezione, ricerca, estrazione e sfruttamento di idrocarburi liquidi e gassosi” chiariscono i 5 emendamenti, al disegno di legge di riforma della legge quadro sulle aree protette, approvati oggi all’unanimità in Commissione ambiente alla Camera.

La normativa attuale vieta l’estrazione di minerali nei parchi e questo emendamento chiarisce, una volta per tutte, la disciplina relativa all’estrazione degli idrocarburi nelle aree protette, estendendola anche alle aree contigue. Il divieto non si applica ai permessi estrattivi già concessi, purtroppo. In breve, tutti gli emendamenti (del Partito democratico, di cui 1 a prima firma Tino Iannuzzi, sottoscritto da tutto il gruppo in commissione, dalla componente Unione di centro, 1 dal Movimento 5 stelle) agiscono sull’articolo 5 della legge quadro (394/1991) che elenca le attività vietate nelle aree protette (fonte Public Policy).

mariatrozzi77@gmail.com

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: