Neve e terremoto, IHP corre in aiuto degli allevamenti e sfama migliai di animali

Teramo. Neve e terremoto, la risposta di Italian horse protection (Ihp) si mangia e dopo il soccorso agli animali della provincia dell’Aquila l’associazione toscana si è sposta a Teramo per sostenere gli allevatori.

Ihp, già da alcune settimane sta seguendo il caso delle decine di cavalli vaganti nel territorio di Lucoli, a Campo Felice (Aq), ha partecipato anche all’invio di aiuti urgenti per gli animali delle aree colpite dalle calamità naturali.

Stamane sono giunte a destinazione 13 tonnellate di foraggio, donate grazie alla sinergia tra IHP e Il Rifugio degli Asinelli e acquistate con i fondi concessi da The Donkey Sanctuary e World Horse Welfare. Anche per merito di quest’ultimo invio, il Centro emergenze Zootecnia di Teramo ha chiuso il tavolo di lavoro creato per gestire l’urgenza: i nostri aiuti si sposteranno nella regione Marche. Nei giorni scorsi erano già arrivati i primi ingenti carichi di cibo per iniziativa di The Donkey Sanctuary (in collaborazione con World Horse Welfare) e del Rifugio degli Asinelli: 19,5 tonnellate di fieno e paglia e 5 tonnellate di mangimi. In tutto 38mila chilogrammi di cibo destinati agli animali colpiti dal terremoto e dal maltempo che nelle scorse settimane hanno flagellato il Centro Italia. Ecco la nostra risposta all’emergenza. Un ringraziamento speciale ai fornitori del Rifugio e di IHP, Cristiano Casasola di Nord Foraggi e Claudio Ferri dell’azienda agricola La Madonnina), che hanno regalato il trasporto come personale contributo.
Nelle foto: il cibo arrivato al Centro stoccaggio di Teramo. 

mariatrozzi77@gmail.com

Questa presentazione richiede JavaScript.

Archivio

Viaggio nel terremoto Amatrice febbraio 2017