Skip to content

Altre fessure su ponte Capograssi, dopo le 4 scosse e la neve che si sciolglie

Sulmona (Aq). Fessure, spazi aperti e geometrie irregolari di luce del sole che tagliano la fascia d’ombra a terra, i cittadini che attraversano il ponte Capograssi non sono tutti distratti e notano i particolari, i cambiamenti. Soprattutto l’ultimo giunto sembra si stia sformando in una sorta di gradino. Ci riferiamo al giunto fissato sulla infrastruttura, dalla parte opposta a piazza Capograssi. Sul punto e rispetto alla ringhiera qualcosa non sembra essere più il linea con il pavimento. Poi il pezzo di metallo adiacente sembra essersi sollevato di molti centimetri. “Ci sono state altre scosse, chi di competenza, appena possibile, potrebbe fare un controllino, giusto per tranquillizzarci” dice passando qualche pedone. 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Di fronte la chiesa di Cristo Re, a terra l’ombra della ringhiera, irregolare sul lato a destra, il sole passa tra le fessure aperte, la neve si è sciolta e dopo il terremoto di mercoledì della scorsa settimana, qualcuno chiede delle verifiche. Poche decine di metri dalla guida, c’è la gradinata che collega alla Circonvallazione Orientale. Dall’altro lato la situazione non migliora, si sono aperti vuoti e crepe e si intravede un reticolo in metallo guardando verso in basso tra il giunto e il parapetto. La valle Peligna è area a massimo rischio sismico, non dimenticheremo mai di ricordarlo e di sottolineare la necessità di sopralluoghi, importanti soprattutto dopo le scosse di terremoto. Fatto è che la scorsa settimana, dopo le 4 forti sollecitazioni sismiche, superiori a 5 di magnitudo, non è stato possibile un sopralluogo di alcune particolari infrastrutture, a causa delle copiose nevicate e dela neve che in abbondanza si è depositata su ponti e viadotti. Crediamo proprio che qualcuno si sia poi dimenticato di provvedere ad una verifica del ponte e dello parapetto. Notiamo sulla struttura che la pavimentazione è fortemente lesionata e non occorro poi molto per capire cos’è accaduto: neve, terremoto e ruspisti davvero competenti.

mariatrozzi77@gmail.com

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: