Skip to content

Polfer Sulmona, chiesto a Minniti di bloccarne la chiusura

Roma. Da tempo è a rischio anche il presidio della Polizia ferroviaria di Sulmona e la senatrice Paola Pelino oggi ha chiesto al ministro dell’Interno, Minniti, di riconsiderare la decisione di chiusura, confermata a metà gennaio dal Dipartimento di pubblica sicurezza. La Polizia stradale di Castel di Sangro non è nella black list, checché ne dicano un consigliere del comune sangrino e un sindaco della valle Peligna che inseriscono questo presidio, tra quelli a rischio chiusura, nelle note e nei comunicati indirizzati alle redazioni e alla stampa. 

Aggiornamenti e 2 

Documento del Ministero Interno con l’elenco dei presidi di Polizia da chiudere

Facciamo un po’ di chiarezza sulle chiusure dei presidi di Polizia, per fortuna per la cittadinanza nell’elenco del ministero dell’Interno manca la Polizia stradale di Castel di Sangro (Aq) che non è più presente nella lista nera degli uffici da chiudere in tutta Italia. Sarà salvo il presidio Polstrada dell’Alto Sangro? Altrimenti è una svista, una grave dimenticanza individuata nel documento ufficiale del ministero che la segreteria del Dipartimento di pubblica sicurezza ha aggiornato il 16 gennaio 2017. Nella razionalizzazione programmata dai vertici dello Stato, i presidi della Polstrada minacciati, in Abruzzo, sono il distretto di Vasto (Ch), 8 unità da accorpare al reparto autostradale limitrofo, ossia, una sottosezione dello stesso comune. Poi rischia il distretto di Ortona (Ch), 5 unità, da accorpare a quello di Lanciano (Ch) a soli 20 km di distanza. Poi il distretto di Penne (Pe), da accorpare al reparto della Polizia di Pescara, 30 km di distanza. Peccato che certi amministratori locali pur di dimostrarsi interessati alla vicenda dei tagli dei presidi di Polizia s’informino un minimo volendone parlare a tutti i costi.

Decisamente su tutt’altro fronte, per la Polizia ferroviaria di Sulmona (Aq) Paola Pelino, vice presidente del gruppo di Forza Italia al senato, che ha chiesto al ministro dell’Interno, Marco Minniti, di rivedere la decisione sulla chiusura del presidio Polfer di Sulmona in questo momento più che mai necessario per la tutela di un territorio che non può subire soltanto spoliazioni. “Ho ribadito, come ho sempre fatto in passato, ai vertici del ministero dell’interno, l’importanza strategica della Polfer di Sulmona, per le sue funzioni di controllo di un punto di passaggio di tantissimi pendolari nel cuore del centro Abruzzo, il secondo scalo ferroviario della Regione – sottolinea Pelino – Ho fatto inoltre presente al ministro la necessità di potenziare il punto di polizia ferroviaria. Confido nella sua rapida attenzione per scongiurare questo nuovo e inaccettabile taglio”.

Documento del Ministero Interno con l’elenco dei presidi di Polizia da chiudere

3 Comments »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: