Skip to content

Decine di cavalli prigionieri della neve senza cibo da settimane a Campo Felice

Lucoli (Aq). Cavalli prigionieri della neve e senza cibo da settimane, probabilmente dal 30 novembre, ultimo giorno utile per la demonticazione, cioè il trasferimento delle mandrie dall’alpeggio alle stalle. Le immagini scattate da un nostro lettore, tra il 7 e il 19 gennaio, mostrano le povere bestie, oltre una decina, su uno strato di neve mentre tentano di tirar fuori  qualche filo d’erba. Sono affamati, non sono al sicuro, non sono ricoverati nelle stalle così come previsto dalla legge. Da fine novembre tutti i capi di bestiame vanno infatti ricondotti nelle stalle delle masserie o almeno nei fabbricati, controllati direttamente dagli allevatori, ma non è stato così per questi poveri animali che restano al gelo.

Aggiornamenti 1 e 2 

Cavalli abbandonati nella neve da settimane Report-age.com 2017

Cavalli abbandonati nella neve da settimane Report-age.com 2017

La segnalazione arriva dalla provincia dell’Aquila, alcuni cavalli si troverebbero a monte Cefalone, in località Sett’acque, quota 2000 metri, probabilmente bloccati da un metro e mezzo di neve e con temperature glaciali, senza cibo da tempo. Il timore è che ce ne siano decine allo stremo e forse morti di fame, freddo, stress o perché prede della fauna selvatica. Sarebbe opportuno, al più presto, una ricognizione dei Carabinieri forestali. Altri 23 cavalli sarebbero prigionieri della neve nei pressi del valico della Crocetta (1567 m) sempre nell’area di Campo Felice, nel territorio di Lucoli (Aq), a circa 1500 metri di quota, con 80 cm di neve a temperature che arrivano anche a -20°C. Occorre individuare i proprietari delle povere bestie. Ci dicono che potrebbe trattarsi di allevatori dell’Aquila, della frazione Bagno, di Rocca di Cambio o della valle del Salto, ma anche di Rosciolo di Magliano de’ Marsi, sempre nell’aquilano. Solo il rilevamento del micro chip può fare chiarezza sulle responsabilità, ammesso che questi cavalli lo abbiano. Bisogna assicurare, al più presto gli animali e garantire sicurezza agli automobilisti, anche perché in quell’area, oltre ai sentieri della piana, c’è la strada che conduce agli impianti sciistici. In zona Crocetta, riferiscono alcuni testimoni residenti a Lucoli: “Creano pericolo per il traffico e scavano nella neve con le zampe alla ricerca di fili d’erba”. Questo inverno a Campo Felice sarebbero molti i cavalli abbandonati dagli allevatori, senza cibo e sotto le intemperie. La Forestale sarebbe stata contattata, ma pare che non si possa intervenire perché gli animali non si farebbero avvicinare. Non sembra sia stato portato del cibo. La segnalazione sarebbe stata fatta anche ai Carabinieri: “Dovrebbero essere una trentina e si stanno muovendo verso monte Orsello e valle Ona. Nessuno ha intenzione di soccorrerli” dichiara chi li ha visti sottolineando che i cavalli sarebbero ancora lì.

L’abbandono potrebbe essere determinato (incentivato) dal fatto che poi, per gli animali morti, richiedono e ottengono i risarcimenti previsti dagli Enti Parco e dalla Regione per i danni provocati dalla fauna selvatica.  Il cavallo morto, infatti, prima i poi verrà azzannato da volpi affamate, da cani selvatici o dai lupi. A quel punto l’allevatore che ne è proprietario  chiamerà i forestali che constatato che gli animali sono stati azzannati farà partire l’iter per il risarcimento. Lupi e orsi criminalizzati, ma i veri criminali che tengono gli animali in quelle condizioni intascano soldi.

In passato. “É già accaduto  in precedenza, ma non in modo così diffuso – spiega un signore di Lucoli – Altre volte sono stati soccorsi con cibo, ma erano vicini alle strade come quelli della Crocetta. Qualche anno fa furono anche denunciati e processati i proprietari, ma non conosco l’esito del procedimento giudiziario. Solo quelli alla Crocetta possono essere soccorsi, gli altri sono lontani dalla strada. Quelli di Cefalone li ho persi di vista, forse sono fuori dalla visuale. Ce ne sono altri a Monte Orsello ed altri sopra Casamaina – conclude l’uomo – Potrebbero essere tanti quelli diffusi sopra Sett’Acque, ma l’areaadesso è inaccessibile”.

mariatrozzi77@gmail.com

Archivio

Cavalli abbandonati verso i rottami dell’eliambulanza caduta a Campo Felice

5 Comments »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: