Skip to content

Arrivano i Panificatori abruzzesi, saranno ascoltati dalla Commissione agricoltura della Camera

Roma. I panificatori Fiesa Confesercenti saranno ricevuti dalla commissione Agricoltura della camera dei Deputati per le proposte di legge n. 2365  e n. 1932.

L’Assopanificatori sarà guidata dal presidente Davide Trombini e dal direttore, Gaetano Pergamo, dai vice presidenti Benvenuto Pagnoni, Vinceslao Ruccolo e da Angelo Pellegrino, direttore della Scuola dell’alimentazione di Sulmona. “Questa audizione riveste una particolare importanza perché l’iniziativa legislativa va a coprire un vuoto legislativo a lungo denunciato dalle associazioni di fronte all’immobilismo dei governi nazionali incapaci di attuare la legge Bersani sulla definizione di pane fresco e panificio. – dichiara Davide Trombini, presidente Assopanificatori Confesercenti – Speriamo che l’iter di approvazione sia veloce. La proposta di legge n. 1932, reca  disposizioni concernenti l’etichettatura delle farine di grano duro non raffinate o integre, dei prodotti da esse derivati, indica misure per la promozione della loro vendita e del consumo, per tutelare la salute dei consumatori in materia di prevenzione alimentare primaria. In audizione, Assopanificatori evidenzierà che occorrono integrazioni e modifiche migliorative della proposta. “Si tratta di ottime iniziative. Se le proposte passano colmeranno quel vuoto legislativo che danneggia  panificatori e consumatori – ha concluso Pellegrino – Si tenta di regolamentare la differenziazione tra pane fresco, pane congelato e pane precotto, affinché si possa garantire al consumatore finale un prodotto integro e identificabile. In sede di audizione si discuterà anche della necessità di introdurre la definizione di Pane fresco tradizionale di alta qualità”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: