Pescocostanzo. Il sindaco soccorre cittadini e turisti in difficoltà e porta latte per neonati anche alle famiglie bloccate per la bufera

Pescocostanzo (Aq). A bordo di un mezzo spazza neve, con altri consiglieri comunali, il primo cittadino Roberto Sciullo ha fatto la spesa e portato pane, pasta e soprattutto latte in polvere e per neonati al Bosco di Sant’Antonio dove decine di famiglie armentizie, e non solo, sono rimaste bloccate dalla tormenta di neve. Il sindaco di Pescocostanzo ha raggiunto persino l’albergo storico nella faggeta pieno di ospiti fermi lì dall’Epifania. 

sindaco di pescocostanzo
Roberto Sciullo
Bob cat
Foto Giuliano Cardo

Per far fronte all’emergenza maltempo, non è un caso eccezionale quello di quest’anno comunque il maltempo anche in alta quota ha messo a dura prova molti comuni, gli amministratori della graziosa località turistico montana non si sono fermati un momento dando un aiuto provvidenziale a cittadini e turisti bloccati da giorni a casa per la bufera di neve, in alcuni casi senza più viveri.  “Siamo abituati alle nevicate, anche se un evento di questa portata non lo ricordo dal 1984 – racconta Sciullo – il problema questa volta sono state le forte raffiche di vento che hanno formato accumuli di neve alti fino a 4 metri. La viabilità è stata garantita sin dall’inizio della nevicata, ma il vento gelido ha spinto molti a non uscire dalle case e dagli hotel. “Stiamo lavorando a ritmi forsennati. Abbiamo liberato tutte le strade e ieri abbiamo favorito il deflusso dei turisti, ma il lavoro è stato rallentato dalle auto parcheggiate, tante proprio perché fortunatamente molti sono venuti qui in vacanza” racconta il sindaco.  Purtroppo nelle giornate di forte vento gli impianti sciistici, anche quelli di valle Fura, sono rimasti chiusi nonostante le strade fossero praticabili. “Certo, non è andata molto bene a bar, ristoranti, pizzerie perché tanti non si sono mossi – continua il primo cittadino – La farmacia è rimasta aperta e anche alcuni negozi”. Finiti tutti i generi alimentari, a Pescocostanzo hanno deciso di preparare pizze e focacce in gran quantità per soddisfare le richieste  e con i 4 mezzi del Comune e un camion messo a disposizione da una ditta, racconta ancora il sindaco, è stato distrubuito il cibo e portata via dalle strade molta neve. Ora si può circolare normalmente con le gomme termiche. “Abbiamo fatto tanto, ma si può sempre fare meglio – conclude Sciullo – in ogni caso devo ringraziare tutti i privati che si sono messi a disposizione con bobcat, turbine e generi alimentari per fronteggiare al meglio la situazione”.

mariatrozzi77@gmail.com