Botti Capodanno pronta l’ordinanza. Quest’anno il divieto sarà esteso a tutta Sulmona salvi gli spettacoli pirotecnici autorizzati

Sulmona (Aq). L’amministrazione comunale fa di più quest’anno ed estende il divieto di accendere petardi, botti e artifici pirotecnici di ogni genere a tutto il territorio comunale il provvedimento al vaglio della prefettura dell’Aquila salvaguarda le tradizioni e garantisce gli spettacoli pirotecnici autorizzati e realizzati nel pieno rispetto della normativa vigente.

Aggiornamento

Botti Sotto l'Acquedotto medioevale Foto Maria Trozzi Report-age.com 2014 ore 13.07
Botti sotto l’Acquedotto medioevale di Sulmona Foto Trozzi Report-age.com
Mauro Tirabassi Report-age.com 2016
Mauro Tirabassi

“La bozza di ordinanza è stata inviata, siamo in attesa del vaglio della Prefettura dell’Aquila” fa sapere il consigliere comunale Mauro Tirabassi (Alleanza per Sulmona). A Sulmona, negli anni scorsi il divieto all’uso di petardi e botti di vario genere è stato limitato a poche aree, per qualche centinaia di metri da scuole, ospedali e dal canile municipale. Quest’anno il divieto sarà esteso a tutto il territorio comunale, comprese le frazioni. Inoltre nella bozza di ordinanza sono stati inseriti alcuni divieti di vendita per gli ambulanti, sulla base della classe di pericolosità dei fuochi venduti: “L’Amministrazione comunale, pur ritenendo di dover necessariamente sovrintendere alla tutela dell’incolumità pubblica e della sicurezza urbana, adoperandosi alla protezione delle persone e degli animali domestici, intende appellarsi, in via principale, soprattutto al senso di responsabilità individuale, alla sensibilità collettiva, affinché cessino simili comportamenti lesivi” sottolineano gli amministratori comunali. Il passato insegna, il 18 dicembre 2015 un giovane studente peligno è stato operato a una mano, con conseguenze permanenti, per aver acceso dei petardi dinanzi una scuola media. Così è stato in tante altre occasioni in cui un momento di festa si è trasformato in tragedia “Per incompetenza all’uso e per assenza di precauzioni minime di utilizzo, un serio pericolo per l’incolumità pubblica, in special modo da parte dei minori”.

Annamaria Casini, sindaco di Sulmo Foto Trozzi Report-age.com 7.7.2016
Annamaria Casini

Nella bozza di ordinanza non si dimenticano folklore e tradizioni garantendo i festeggiamenti di rito: “Gli spettacoli pirotecnici autorizzati, realizzati da professionisti secondo i più stretti dettami di sicurezza” saranno possibili perché sono espressione di cultura e arte universalmente apprezzate e che positivamente si ascrivono al bagaglio delle migliori tradizioni popolari, per i quali è comunque necessaria preventiva autorizzazione (ex art. 57 Tulps)”.

Gabriella Tunno
Gabriella Tunno

All’appello di Report-age.com rivolto ai sindaci abruzzesi per un’ordinanza di divieto dei botti, rispondono celermente da Sulmona e palazzo San Francesco non trascura nemmeno gli animali, la bozza di ordinanza che attende l’ok del prefetto vicario, Giuseppe Guetta, prendecorpo anche grazie alle segnalazioni di Gabriella Tunno, portavoce dell’associazione Code felici che gestisce il canile comunale in località Pastorina e tra difficoltà economiche di ogni genere, per la struttura, in questo periodo dell’anno ingaggia la battaglia contro i botti. Un passo avanti è stato fatto perché il sindaco Annamaria Casini, nell’estendere il divieto, fa riferimento anche alle conseguenze negative a carico degli animali da affezione, di allevamento e selvatici in quanto il fragore degli artifizi pirotecnici, ad effetto scoppiante, oltre ad ingenerare spavento negli animali, li porta a perdere il senso dell’orientamento aumentando il rischio di smarrimento degli stessi fino al punto di indurli alla fuga dall’abituale luogo di dimora, con conseguente rischio per la loro stessa incolumità e più in generale per la sicurezza stradale. Uomo avvisato mezzo salvato.

mariatrozzi77@gmail.com

Archivio

Appello ai sindaci contro i botti di Capodanno e per la sicurezza nei luoghi pubblici

Una risposta a "Botti Capodanno pronta l’ordinanza. Quest’anno il divieto sarà esteso a tutta Sulmona salvi gli spettacoli pirotecnici autorizzati"

I commenti sono chiusi.