Skip to content

Si toglie la vita dipendente comunale sulmonese

Sulmona (Aq). Si è tolto la vita nel primo mattino Luigi Paolini, sulmonese 56enne, dipendente comunale. 

In via Torta, a trovare nel garage di casa il corpo dell’uomo, che si è impiccato, è stata la moglie. Paolini era stato indagato insieme ad altri 46 dipendenti comunali nell’inchiesta sull’assenteismo a palazzo San Francesco. Il suo nome è tra i 25 avvisati dalla Corte dei conti chiamati a restituire le somme riscosse a titolo di retribuzione per l’attività lavorativa che non risulterebbe effettivamente svolta. A questo l’organo giuridico contabile ha aggiunto anche il danno all’immagine del Comune finito nelle cronache nazionali per il caso d’assenteismo, quasi la metà dei dipendenti timbrava, ma si recava altrove. Sulla vicenda dei furbetti del cartellino l’uomo avrebbe dovuto risarcire circa 15 mila euro, in base all’avviso ricevuto dalla magistratura contabile.

Era stato elettricista nella squadra lavori del Comune, Paolini poi è stato impiegato nell’ufficio statistiche del primo piano di palazzo San Francesco. In passato, prima di essere assunto in municipio, ha lavorato come elettrauto.

1 commento »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: