Le Direttive Habitat e Uccelli non si toccano, Bruxelles ha deciso. Salvate 1400 specie a rischio

Cristallizzato il valore delle direttive Habitat e Uccelli che vanno applicate e non si toccano. Così ha deciso la commissione Junker oggi a Bruxelles.

Foto Maria Trozzi Report-age.com 2016Oggi il presidente Jean Claude Junker e la Commissione europea hanno confermato che le direttive a tutela della Natura vanno conservate e applicate al meglio, anche attraverso un dettagliato piano attuativo.  É una vittoria straordinaria, di oltre mezzo milione di europei che hanno aderito alla campagna #NatureAlert, portata avanti da oltre 200 organizzazioni europee e condotta in Italia, con il nome di #Allarmenatura, da Lipu e Wwf. Le direttive comunitarie sulla natura, fondamentali per la protezione della biodiversità in Europa, tutelano più di É a rischio e un milione di di habitat. Trasformare la vittoria delle direttive in strumenti pienamente applicati è ora il compito delle associazioni. Ringrazia gli oltre 70 mila italiani che hanno raccolto l’appello pro direttive, Fulvio Mamone Capria, presidente Lipu-BirdLife Italia, un contributo: “Fondamentale per  convincere la Commissione europea a schierarsi dalla parte della biodiversità. Ora tutti al lavoro per applicare le direttive come meritano”. Per Donatella Bianchi, presidente del Wwf Italia: “La Commissione Juncker deve procedere alla definizione di un piano d’azione rigoroso per affrontare il problema dell’insufficiente attuazione di queste norme nei Paesi membri, verificando la loro corretta applicazione e intervenga in modo efficace sullo sviluppo insostenibile”.

mariatrozzi77@gmail.com