Tracce di orso a Pietransieri durante i sopralluoghi anti veleno delle Guardie ecozoofile

Roccaraso (Aq). Tracce di orso sul corridoio faunistico dell’Alto Sangro, questa volta lontano dalla statale 17 dove un esemplare è stato investito tra la pineta di Roccaraso e Rivisondoli, in provincia dell’Aquila.  Il problema è che il mammifero è stato avvistato a poca distanza dall’area in cui, l’altro ieri, sono stati seminati i bocconcini killer che hanno portato alla morte 4 cani da tartufo.

Orso a Pietransieri, tracce di Onofrio Report-age.com 2016 Orso a Pietransieri, tracce di Onofrio Report-age.com 2016Si sa, l’orso bruno marsicano copre grandi distanze, percorre una ottantina di chilometri al giorno, in media, potrebbe arrivare ovunque in Alto SangroL’area in cui ce n’è traccia è stata bonificata da Antidoto e i suoi, i cani antiveleno delle unità cinofile del Corpo forestale dello Stato, intervenute ieri mattina per individuare e rimuovere le polpette di lumachicida piazzate, la notte scorsa, per scoraggiare la ricerca del tartufo a danno di 12 cani. Le squadre sembrano aver fatto un ottimo lavoro di bonifica, ma il pericolo resta anche per la fauna selvatica e per specie, come l’orso bruno marsicano, in via d’estinzione. La speranza è che l’orso, non c’è davvero molto da mangiare per lui, non becchi qualche esca che potrebbe essere sfuggita durante i sopralluoghi. In perlustrazione sull’area da bonificare, le Guardie ecozoofile si sono ritrovate sui luoghi della strage dei Limmari, nei casolari in cui vennero uccise dai tedeschi, il 21 novembre 1943, oltre 123 persone, durante la seconda guerra mondiale. Ieri il comandante nazionale Ge, Antonio D’Onofrio, ha trovato tracce di un orso, non ancora completamente adulto sui 4/5 anni, che sembra in buona salute. Questo a conferma che in Alto Sangro il grande mammifero riesce ancora a vivere e, vicissitudini a parte, riesce a trovare cibo. Uva, olive, mele, melograni, l’orso in questione ha fatto scorpacciata di frutta in questi giorni nel territorio del Comune di Roccaraso. Domani, ad Anversa degli Abruzzi, (Aq) si festeggerà il letargo degli orsi con le associazioni Dalla parte dell’orso e Salviamo l’orso, una giornata piena di appuntamenti e incontri in aiuto e a sostegno degli ultimi esemplari della specie.

mariatrozzi77@gmail.com

Dossier Orso

Archivio

Festa del letargo, itinerante, quest’anno tocca ad Anversa degli Abruzzi