Skip to content

Il Fatto torna sul gasdotto e centrale Snam: la questione non può essere più taciuta. Comitati: ‘Si proceda all’assemblea’

I comitati #NoSnam chiedono un’assemblea. Metanodotto e centrale di spinta Snam restano al centro dell’attenzione, il rischio è grandissimo e a livello nazionale la questione del Rete adriatica non può essere più taciuta. Dopo la pubblicazione del 15 novembre, non solo on line, Il Fatto quotidiano torna oggi sull’argomento dedicando 2 intere pagine al progetto della multinazionale e trattando minuziosamente la questione del rischio sismico e del progetto. 

Il richiamo in prima: Il gasdotto dentro il terremoto, viaggio lungo il tracciato dell’opera strategica della Snam, che passerà sotto alle faglie e ai borghi devastati dal sisma. “Non abbiamo segnali di iniziative volte a dimostrare che si intende affrontare la questione proprio sul piano politico – scrivono in un comunicato i Comitati cittadini per l’Ambiente – Quando si convocherà un’assemblea con il sindaco del Comune di Sulmona, Annamaria Casini, con  i Sindaci del territorio, il presidente della Provincia, Antonio De Crescentis, l’assessore alle aree interne, Andrea Gerosolimo, il sottosegretario della Regione, Mario Mazzocca e il presidente della giunta regionale, Luciano D’Alfonso, dalla quale far scaturire un documento unitario con la richiesta di un incontro urgente con Renzi? L’unico politico della classe dirigente deciso a rompere l’”assordante silenzio” sulla questione Snam è Pierpaolo Pietrucci, consigliere regionale del Pd e presidente della Commissione territorio della Regione. Agli altri diciamo: se ci siete battete un colpo. Gli Scout di Sulmona, con il loro impegno e la loro mobilitazione in difesa del nostro territorio, dimostrano di essere più avanti e più incisivi dei nostri rappresentanti istituzionali, che si limitano a votare degli atti formali senza poi dare ad essi alcun seguito. Il gasdotto Rete Adriatica  è la continuazione del Tap, Trans adriatic pipeline, proveniente dall’Azerbajian, un Paese ben noto per la violazione dei valori democratici e dei diritti umani” concludono gli ambientalisti peligni.  Al centro della puntata di questa sera  di Report ci sarà l’inchiesta della Procura di Milano, che ha aperto un fascicolo per corruzione e riciclaggio.

Dossier

A un passo da centrale e gasdotto Sulmona-Foligno. Retroscena del Rete adriatica

Il Fatto Quotidiano

Archivio

Faglia del Morrone: potrebbe attivarsi in qualsiasi momento. Valle Peligna mai e mai prontaFaglia Morrone: potrebbe attivarsi in qualsiasi momento. Valle Peligna mai pronta

Il respiro della valle Peligna visto dai satelliti: spiano le faglie di Maiella e MorroneIl respiro della valle Peligna visto dai satelliti: spiano le faglie di Maiella e Morrone

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: