Senza riscaldamento: Scuola chiusa a tempo indeterminato ad Introdacqua

Introdacqua (Aq). Scuola senza riscaldamento, da domani sarà chiusa con ordinanza sindacale e sino a quando l’Italgas non provvederà all’allaccio chiesto dalla prima settimana di settembre e rimasto d’allora in sospeso. Le stufette elettriche non bastano più ed è umanamente impossibile per i bambini stare in classe con tutto questo freddo. 

Aggiornamento

Terenzio Di Censo Report-age.com 2015
Terenzio Di Censo

Saranno grida di gioa per alcuni, noia e stress per altri, ma le temperature di questi giorni sono troppo basse, il rimedio adottato non basta più e la situazione è precipitata al punto che il sindaco, Terenzio Di Censo, è costretto a prendere una drastica decisione, per non rischiare che i piccoli si ammalino. Le stufette fornite dall’amministrazione comunale, in attesa dell’allaccio del gas, non sono più sufficienti a riscaldare opportunamente gli ambienti della scuola nell’ex incubatore per le attività produttive di Introdacqua dove sono accolti i giovanissimi dell’asilo e gli alunni delle elementari della Pascal D’Angelo, dopo il terremoto del 24 agosto.  Luce e acqua non mancano, ma di questa stagione il problema è il riscaldamento per i giovani studenti in aula. Si tratta di circa 58 bambini, al freddo, che rischiano di beccarsi un malanno. Per questo il primo cittadino si vede costretto alla chiusura della scuola e ha inviato gli atti in prefettura all’Aquila segnalando l’interruzione di pubblico servizio. L’ordinanza di chiusura della scuola, a tempo indeterminato, sarà valida sin tanto che il riscaldamento non funzionerà. L’edificio nuovissimo ha consentito alla comunità di Introdacqua di superare, senza troppi intoppi, la questione sismica. Armati di forza e martello sindaco e altri ex amministratori si sono dati da fare per sistemare l’immobile e dotarlo delle attrezzature della vecchia scuola. Il trasferimento del materiale nell’incubatore delle attività produttive, per il quale si è datat da fare tutta la comunnità, ha consentito il 19 settembre di far riprendere le attività didattiche con serenità. Purtroppo da domani interrotte, se non si vuole far congelare qualcuno. L’immobile è stato inaugurato circa 8 mesi fa, per l’acqua e la luce non ci sono stati problemi. Un mese fa l’amministrazione ha provveduto a versare quanto necessario per l’allaccio del gas e in base alle ultime comunicazioni la società avrebbe provveduto ieri o al massimo questa mattina. Nemmeno l’ombra di un operaio nell’edificio purtroppo e, al telefono, dopo innumerevoli tentativi di contatto finalmente qualcuno si fa sentire, ma solo quando è una ditta intermediaria a chiamare quelli dell’Italgas. L’azienda risponde picche: “Che c’importa. Fate quello che vi pare!” sarebbe stata questa l’espressione usata dall’operatore alla richiesta di sollecito per collegare l’edificio alla rete del gas, annunciando una eventuale informativa al prefetto dell’Aquila.

mariatrozzi77@gmail.com

Ordinanza e segnalazione al Prefetto dell’Aquila

 

Una risposta a "Senza riscaldamento: Scuola chiusa a tempo indeterminato ad Introdacqua"

I commenti sono chiusi.