Furti nel pescarese: anche un rosario tra la refurtiva recuperata. La riconoscete?

Pescara. Dalla perquisizione domiciliare esce fuori di tutto: carnet d’assegni, medaglie antiche e monete di valore, un orologio da collezione, bracciali, un anello d’oro con pietre preziose, orecchini di mirabile fattura, un cellulare e persino un rosario. 

Carnet assegni refurtiva furti Pescara Montesilvano 9.11.2016I preziosi recuperati sono destinati a donne e innamorati, rispondono a gusti prettamente femminili anche se custoditi in casa da 4 albanesi. I Carabinieri invitano le vittime dei furti, subiti tra pescara e Montesilvano, a presentarsi con la denuncia per l’eventuale reclamo della merce rinvenuta.

I Carabinieri cercano di risalire ai proprietari degli oggetti e chiedono di visionare il fascicolo della refurtiva sequestrata e di contattare la caserma dei Carabinieri di Rancitelli, in via Lago di Borgiano 3, previo appuntamento telefonico, (085.45080) munito di denuncia di furto al fine di consentire la restituzione del maltolto, a chi dovesse riconoscere qualche oggetto tra quelli che gli sono stati sottratti.

Sono stati denunciati per ricettazione in concorso, sono stati fermati ieri pomeriggio dai Carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di Pescara, per un normale controllo effettuato in zona Colli. L’auto dei 4 albanesi è stata fermata e controllata dai militari dell’Arma. Uno di questi N. A. è già stato arrestato proprio dai Carabinieri per furto in flagranza, mentre gli altri risultano tutti gravati da precedenti specifici. Alla luce delle risultanze del controllo sugli albanesi, i militari hanno deciso di perquisire l’abitazione, trovando pieno riscontro ai loro sospetti. In casa infatti sono stati rinvenuti numerosi oggetti, monili in oro, un carnet di assegni ed un telefono cellullare, di cui i 4 non hanno saputo fornire spiegazioni sulla provenienza. Da una rapida verifica si è appurato che la merce risulta oggetto di furti in abitazioni perpetrati tra Pescara e Montesilvano. I quattro, tutti di origine albanese, sono stati denunciati per ricettazione in concorso.

Fascicolo

mariatrozzi77@gmail.com