Renzi su Asse attrezzato per il sì alla riforma ..del codice stradale. M5S ‘Rispetto delle regole’

Che ci fa tutto solo e tutto incravattato, lassù, il giovane premier. Matteo Renzi immerso nel benzene a qualche metro da terra, sui veicoli in transito sull’asse attrezzato Chieti- Pescara. L’ingombrante invito del primo ministro italiano a votare si al Referendum fa bella mostra a mezz’aria all’ingresso del capoluogo adriatico.

Campagna per il Sì di Rebnzi sull'asse attrezzato di Pescara Report-age.com 2016Il manifestone sull’edificio della Walter Tosto di Chieti Scalo sembra annunciare una nuova riforma del Codice della strada dopo quella pseudo costituzionale per cui andremo a votare il 4 dicembre. Qualche dubbio sovviene considerando il regolamento di assegnazione degli spazi per le affissioni di propaganda elettorale. Il cartellone pubblicitario affisso a mezz’aria, nei pressi del centro commerciale Megalò, è un invito soprattutto per gli automobilisti che percorrono il tracciato, spesso in coda, per rientrare nell’angustioso entroterra spogliato di servizi fondamentali e tempestato da progetti per opere inutili e a forte impatto ambientale. Trascorso il 4 dicembre, se Renzi l’avrà vinta, territori e regioni non potranno più spiccicare una sola parola per le decisioni in materia ambientale perché tutto sarà nelle mani del governo nazionale. Qualche sospetto resta anche sulle spese affrontante per la grafica, la stampa e per arrampicarsi e spennellare colla tanto in alto da volare. Per la ingombrante presenza del cartellone pubblicitario il Movimento 5 stelle interviene: “Una grande immagine del premier Matteo Renzi che invita a votare sì e che pubblicizza il suo arrivo a Pescara distrae gli automobilisti che percorrono l’asse attrezzato Chieti-Pescara, in entrambi i sensi di marcia. Una pubblicità affissa su una struttura snei pressi della Walter Tosto di Chieti Scalo,e nelle vicinanze di Megalò, che probabilmente viola in un sol colpo sia il codice della strada che le norme per l’assegnazione degli spazi per le affissioni di propaganda elettorale. Abbiamo segnalato le affissioni al Comando di Polizia Stradale e a quello della Polizia Municipale di Chieti. Chiediamo di verificare se le norme che tutelano gli automobilisti e che regolano la campagna referendaria siano rispettate o violate in qualche modo. Se sussistono violazioni, chiediamo l’applicazione delle relative sanzioni e l’immediata rimozione dei manifesti. Le grandi aziende che muovono l’economia del nostro territorio farebbero bene a rimanere fuori dal dibattitto politico, soprattutto in un momento elettorale di cruciale importanza per il nostro Paese e per la nostra regione” concludono i pentastellati abruzzesi.

Una risposta a "Renzi su Asse attrezzato per il sì alla riforma ..del codice stradale. M5S ‘Rispetto delle regole’"

I commenti sono chiusi.