Rischio sismico: le soluzioni di Pratola. A scuola al mattino: valle Madonna chiusa, solo i primi piani per via Colella e piazza Indipendenza

Pratola Peligna (Aq). Non più di 4 settimanepromette il sindaco di Pratola Antonio de Crescentiis e tutti gli alunni delle scuole di Pratola Peligna torneranno a svolgere le attività scolastiche al mattino.

“Nello specifico, la scuola elementare di valle Madonna che aveva il coefficiente di vulnerabilità più basso, verrà chiusa e sarà ospitata nell’edificio di proprietà della Provincia in cui oggi c’è l’istituto agrario, trasferendo nel contempo le attività didattiche dell’Agrario presso un’ala dell’Itis. La scuola elementare di piazza Indipendenza e la scuola media di via Colella saranno invece utilizzate, limitatamente ai piani terra. Una scelta, quest’ultima, operata a seguito dell’incontro con i rappresentanti della Protezione civile regionale dal quale è emerso che l’utilizzo dei piani terra, peraltro dotati di un buon numero di uscite di sicurezza, mitiga il rischio sismico dovuto ai minori carichi a cui sono sottoposte le strutture – prosegue il primo cittadino – Per quanto riguarda la scuola dell’infanzia, abbiamo deciso di collocarla, in via provvisoria, presso lo stabile mensa della scuola media per consentire il regolare avvio delle attività scolastiche. Abbiamo adottato queste decisioni dopo aver preso atto, da una parte dell’impossibilità di ricorrere all’acquisto o al noleggio dei Musp a causa del mancato riscontro, da parte della presidenza della Regione, dall’altra del divieto, in presenza di edifici scolastici agibili, di spendere denaro pubblico per affittare locali di privati.
– conclude de Crescentiis – Non abbiamo voluto lasciare nulla al caso, convinti che le soluzioni individuate, in attesa del nuovo polo scolastico in corso di realizzazione, aumentano, rispetto al passato, le condizioni di sicurezza della popolazione scolastica della nostra comunità. Questa mattina abbiamo effettuato i primi sopralluoghi con scuola e genitori per una migliore individuazione e collocazione delle aule scolastiche dell’intero istituto”.

mariatrozzi77@gmail.com