Cepagatti. ‘Un fiume di cittadini’ contro sponsor altisonanti per la festa patronale

Cepagatti (Terna). ‘Un fiume di cittadini’ così è firmata la lettera protocollata in cui si chiede al sindaco di Cepagatti, Sirena Rapattoni, un rendiconto dei contributi per i festeggiamenti dei santi protettori del paese: San Rocco e Santa Lucia. La polemica nasce dal fatto che tra gli sponsor della festa patronale, nelle locandine, sono comparsi loghi e marchi altisonanti di multinazionali e società che contribuirebbero alle iniziative festose anche se, nel recente passato, hanno portato a compimento opere fortemente contestate dalla comunità abruzzese.

Archivio

Cepagatti festa di San Rocco con spornsor Terna Report-age.com 2016Cepagatti sfilata carri San Rocco Report-age.com 2016A Cepagatti in tanti sono contrari al finanziamento della festa patronale da parte di società come Terna rete Italia che in questi anni ha dato del filo da torcere ai comuni al confine della provincia teatina realizzando il progetto del cavidotto e dell’elettrodotto Villanova Gissi. I cittadini chiedono che i contributi siano investiti per mitigare l’impatto degli impianti sul territorio. Cepagatti è attraversata dal tracciato, dai sostegni e dai cavi ad alta tensione della struttura elettrica, ma gli amministratori locali e il comitato feste non si sono fatti scrupoli di recuperare, quanto necessario per i festeggiamenti, proprio dalla società invisa a tanti a cui si aggiunge un’altra azienda, la Sacif: “Ditte che creano un danno alla collettività” scrivoo i cittadini. In gergo si chiama greenwashing, ma l’operazione di ripulitura dagli effetti negativi per l’ambiente delle attività o dei prodotti di certe società proprio non piace, alcuni vorrebbero che i fondi a disposizione fossero impiegati davvero come ristoro alle località finite sul tracciato dell’elettrodotto. “Ritiene giusto che la ditta Terna abbia contribuito con dei contributi pubblici? – il gruppo domanda al primo cittadino in riferimento alla festa di San Rocco e Santa Lucia – Non era meglio chiedere alla ditta (visto che ha già dato tanto al Comune) di fare qualche opera in più a beneficio di tutti, oppure dare qualcosa in opere come ristoro agli abitanti della zona (Villanova di Cepagatti , Piano Molino e Buccieri)?”. Il fiume di cittadini mette in relazione i contributi di alcune imprese, per la festa, con alcuni incarichi e appalti pubblici che presto dovrebbero essere assegnati. “Le feste ai comitati e la politica ai politici così la trasparenza torni ad essere il primo obiettivo di tutta l’amministrazione – chiedono questi cittadini che aggiungono un consiglio ai consiglieri comunale di Villanova di Cepagatti nel timore che l’impegno profuso per organizzare certe iniziative possa legarsi anche a certi benefici personali – sarebbe opportuno che si dedicassero di più alla loro comunità”. Al primo cittadino di Cepagatti l’invito è a riportare il fiume dentro l’alveo naturale. In ultimo, il fiume di cittadini fa appello ai consiglieri di minoranza del comune per far proprie queste osservazioni.

mariatrozzi77@gmail.com

Archivio

Festa di San Rocco sponsorizzata da Terna. Critiche al Comitato feste di Cepagatti 29.8.2016

Tutto su Elettrodotto Terna