Tavoli all’aperto, impossibile per bar e ristoranti, pratiche inevase da mesi

Sulmona (Aq). Altro che turismo, la calda stagione è alle porte, ma le pratiche per la concessione di occupazione del suolo pubblico sono ancora un sogno per i commercianti sulmonesi che le anno richieste da mesi ormai. Sono ferme in Comune e i gestori di locali pubblici, bar e ristoranti, non possono sistemare i tavoli all’aperto.

Sulmona Foto Trozzi Report-age.com 2015Claudio Mariotti, presidente di Ascomfidi Ascom Servizi, lamenta i ritardi nella concessione di occupazione di suolo pubblico e sollecita interventi mirati da parte del Comune. “E’ inaccettabile attendere oltre  2 mesi per ottenere la concessione per l’occupazione di suolo pubblico, presupposto fondamentale per alcuni locali per lavorare in estate – spiega Mariotti –  Ci risulta che alcuni titolari di bar e ristoranti hanno presentato richiesta in Comune ad aprile e ad oggi non hanno ricevuto alcuna risposta”. A rilasciare le concessioni di suolo pubblico è l’ufficio tecnico comunale, settore caratterizzato da carenza di personale e carichi di lavoro. Conclude il rpesidente Ascom: “Comprendiamo le criticità del Comune, ma basterebbe snellire la macchina amministrativa per rendere meno problematica la quotidianità di cittadini e imprenditori che intendono lavorare nel rispetto delle regole ma non esserne prigionieri”.

mariatrozzi77@gmail.com