L’Europa boccia il governo Renzi sui dati dell’occupazione. Pelino: ‘Il jobs act ha mancato gli obiettivi’

Il governo Renzi è bocciato anche dai dati  europei sull’occupazione. Eurostat certifica l’irrilevanza delle  politiche sul lavoro del governo italiano: soltanto la Grecia, infatti, ha  una percentuale di occupati più bassa dell’Italia.

Paola Pelino
Paola Pelino

“Se a questo si aggiunge l’altro dato negativo sul divario permanente tra numero  di uomini e donne che lavorano, il quadro che viene fuori è davvero allarmante. Il jobs act ha sostanzialmente mancato i suoi  obiettivi più ambiziosi, ma la situazione resta critica e impone  una seria riflessione che accantoni, una volta per tutte, la retorica baldanzosa e fuori luogo del governo”  afferma in una  nota la vice presidente del gruppo di Forza Italia al Senato, Paola Pelino. La senatrice abruzzese parla anche considerando le conseguenze prodotte dalle riforme dell’esecutivo nazionale in un territorio, quello di appartenenza dell’onorevole, dove è ancora più forte e grave la crisi economica scatenata con queste ultime manovre e la perdita di posti di lavoro è un’emorragia. In questi ultimi anni, allo sfacelo economico si è accompagnato il taglio inesorabile e indiscriminato dei servizi fondamentali che condanna a morte le comunità dell’entroterra abruzzese.

mariatrozzi77@gmail.com