Skip to content

Voragine su via Arabona: sopralluogo sulla frana

Sopralluogo della candidata sindaca Elisabetta Bianchi su via Arabona 24.4.2016 foto TrozziSulmona (Aq). Un lavatoio del ‘900 appesantito dal cemento armato sta cadendo a pezzi. Un’antica fontana Iapasseri, per quel che resta sul limitare del parco fluviale, sprofonda nell’erbaccia. Infine una vena d’acqua di sorgente, impetuosa finisce sulla voragine nel bel mezzo di una strada piuttosto trafficata, ma nulla più ci scandalizza abituati ormai agli scenari decadenti riproposti ovunque, non solo su via Arabona chiusa da ieri. La mancata manutenzione sta facendo danni incalcolabili e, a parte i residenti, nessuno se ne occupa. 

(Aggiornament0 1 2 e 3) Foto Trozzi

Foto Maria trozzi

Sopralluogo della candidata sindaca Elisabetta Bianchi su via Arabona 24.4.2016 foto Trozzi

Voragine su via Arabona

Il rumore insistente del getto d’acqua accompagna il sopralluogo di questa mattina del candidato sindaco di Forza Italia, Elisabetta Bianchi. La vasca del lavatoio trabocca, da lì l’acqua scarica sotto il margine della strada ed è proprio nel sottosuolo che ha fatto danno tanto da far cedere, ad un certo punto, il manto stradale. Il crollo ieri pomeriggio fortunatamente quando non c’erano veicoli in transito. Per chi crede: Sulmona deve avere qualche santo in Paradiso. Dopo decenni di erosione del terreno, determinato dal getto d’acqua della sorgente incanalata nel vecchio lavatoio e spinta sul fondo della strada, la lingua di catrame ha ceduto, è l’ennesima frana. Per quella sulla Circonvallazione Orientale ci sono voluti anni per la riparazione. Per risistemare quest’altro danno sarà un problema e per l’intervento di ieri non si può parlare di una vera e propria messa in sicurezza. Si deve ancora contenere il danno principale e procedere in tempo ad assorbire la tanta acqua raccolta nell’incavo e poi incanalare quella che scorre verso il fiume, altrimenti la pozza nel terreno s’ingrosserà e da quelle parti si giocheranno la viabilità per molti anni. Finanziamenti se ne possono avere, proprio in questi mesi la Regione sta stanziando fondi per contrastare il dissesto idrogeologico in tutte le province. Non mancheranno difficoltà per la circolazione veicolare sulla Circonvallazione Occidentale e già domani sarà di certo un incubo percorrerla. L’arteria veniva evitata proprio attraversando la scorciatoia che immetteva direttamente verso altre frazioni, Introdacqua e altri comuni limitrofi.

Sopralluogo della candidata sindaca Elisabetta Bianchi su via Arabona 24.4.2016 foto Trozzi

Elisabetta Bianchi

Per i residenti dunque altri disagi, il fatto è che non sembra siano cittadini. I problemi nelle frazioni sono incancreniti e questa parte della comunità è abbandonata al suo destino e non solo se si guarda all’erba incolta, alle immondizie, alla sporcizia. Lo stato di abbandono in cui versano certi territori della valle Peligna è vergognoso, i danni della Spending review sono ovunque. Elisabetta Bianchi prova a rimuovere dell’erbaccia dai mascheroni in pietra dell’antica fontana, fa un giro attorno alla buca. Si può fare molto per migliorare le cose, si può fare di più per rendere la vita degli abitanti di Sulmona meno problematica.

mariatrozzi77@gmail.com

4 Comments »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: