Deposito con refurtiva scovato dai Carabinieri. A.A.A.A. cercasi proprietari di alcuni oggetti rubati

Pescara. Non è stato ancora possibile risalire a tutti i proprietari di parte del materiale rinvenuto ieri dai Carabinieri e per chi, tra la refurtiva, riconosce degli oggetti di sua proprietà c’è la possibilità di recuperarli. Si tratta si Computer, sci, martelli demolitori, bacchiatori elettrici, motozappe, gasolio, generatori di corrente, decespugliatori, compressori, forbici da potatura e molto altro ancora, di dubbia provenienza, probabilmente rubati nel teatino.  Il materiale è stato recuperato dai carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di Pescara, unitamente a quelli della Stazione di Tollo.

Deposito con oggetti rubati Report-age.com 2016Nel pomeriggio i militari dell’Arma hanno scovato il tesoretto eseguendo una perquisizione domiciliare nei confronti di un agricoltore di Tollo(Ch) estesa a 2 rimesse agricole nel comune teatino in uso allo stesso allevatore. Nel corso dell’operazione è stata rinvenuta una gran quantità di materiale di cui l’uomo non ha saputo fornire una valida giustificazione sulla provenienza. Alcuni oggetti sono già stati riconosciuti e riconsegnati ai legittimi proprietari che ne avevano denunciato il furto. Sono in corso degli accertamenti per verificare però la provenienza del resto del materiale che gli investigatori suppongono sia stato sottratto in provincia di Chieti. Chiunque riconosca dalle foto qualcosa che sia stato rubato può presentarsi presso la caserma dei Carabinieri di Rancitelli, in via Lago di Borgiano 3, previo appuntamento telefonico, (085.45080) munito di denuncia di furto al fine di consentire la restituzione del maltolto. L’uomo, con precedenti per reati contro la persona ed il patrimonio, è stato denunciato per ricettazione.

mariatrozzi77@gmail.com