Droga tra l’Aquila e Giulianova: un arresto e 3 denunce

L’Aquila. Nella notte è stato arrestato per detenzione e spaccio di stupefacente  S. B., 35 anni di origine albanese, da anni all’Aquila e sono state denunciate altre 3 persone, di cui 2 extracomunitari residenti in val Vibrata. 

Droga e arresto Report-age.comNell’operazione sono stati deferiti, in stato di libertà, S.S., classe 26 anni polacca residente nel capoluogo aquilano, M. P., 43 anni e M. M., 41 anni, albanesi residenti nel teramano. L’attività è frutto di una proficua e sinergica azione tra Carabinieri sotto la direzione dei Comandi Provinciali dell’Aquila e Teramo. I militari del Nucleo operativo e radiomobile, Comandati dal tenente Maximiliano Papale che ha preso parte alle operazioni, hanno intercettato la vettura dell’arrestato verso Pescara a tutta velocità. Sul territorio si è dispiegato un articolato dispositivo di osservazione controllo e pedinamento del soggetto con l’utilizzo di diverse autovetture al fine di eludere le precauzioni che lo stesso ha posto in essere per evitare la sorveglianza delle forze di polizia. Giunti al casello autostradale di Bussi sul Tirino (Pe) l’Audi a6 condotta da S. B. si è affiancata a una Opel Zafira e c’è stato uno scambio fugace. Un’auto si è rimessa in moto in direzione L’Aquila mentre l’Opel, sempre ad alta velocità, verso l’autostrada in direzione Pescara. Solo grazie al complesso dispositivo presente sul territorio i militari sono riusciti a seguire entrambe le vetture. L’Audi dell’arrestato è stata fermata nel comune di Navelli (Aq) non appena vi erano sufficienti condizioni di sicurezza per operare mentre l’Opel è stata fermata a Silvi con l’intervento dei carabionieri di Giulianova allertati e coordinati dalle centrali operative della Legione Abruzzo che hanno monitorato l’itinerario dell’auto proprio grazie al pedinamento effettuato sul campo dai Carabinieri del Nor dell’Aquila. A bordo dell’Audi S.S. denunciata, dopo che il mezzo è stato perquisito trovando, in un vano porta oggetti, 51 grammi di cocaina purissima. La perquisizione si è estesa a casa di S. B. dove sono stati trovati ulteriori 16 grammi di cocaina ripartiti in 28 dosi già pronte per lo spaccio. Nulla d’interessante per l’Opel di M. P. e M. M., ma addosso a quest’ultimo sono stati trovati circa 1000 euro in contanti, forse il prezzo della cocaina trovata nell’Audi dell’arrestato ora agli arresti domiciliari. Domani è prevista l’udienza di convalida dell’arresto.

Misure di prevenzione del questore per persone pericolosce

L’Aquila. Il Questore dell’Aquila, Alfonso Terribile, ha emesso due misure di prevenzione personali (art. 75-bis del D.P.R. 309/1990 – testo unico in materia di stupefacenti) a carico di 2 persone ritenute pericolose per l’ordine e la sicurezza pubblica. I destinatari sono un  41enne ed un 35enne, con precedenti per reati contro il patrimonio, per violazioni della normativa sugli stupefacenti e sulla circolazione stradale.  Le misure limitative della libertà personale irrogate a fini preventivi,  dureranno  un anno nel quale i due non potranno allontanarsi dal comune di residenza e dalla propria abitazione nelle ore notturne e non potranno  frequentare determinati locali pubblici. Inoltre dovranno presentarsi quotidianamente in Questura per firmare. Eventuali violazioni delle prescrizioni, imposte dal provvedimento del Questore, saranno perseguite penalmente.