Ladri seriali ad Avezzano: 2 arresti dei Carabinieri

Avezzano. Finisce in manette un avezzanese bloccato dai Carabinieri dopo aver rubato in un’autovettura distruggendo anche il finestrino di un’altra auto. Inoltre i militari dell’Arma hanno dato esecuzione a 2 ordinanze di custodia cautelare in carcere a carico di un 60 enne di origine romana, residente ad Avezzano.

Carabinieri 112 Report-age.com 2015G. M. 47enne di Avezzano, è stato arrestato questa notte dai militari del Nucleo operativo e radiomobile di Avezzano per furto aggravato. La segnalazione della proprietaria di una delle auto finite nel mirino del ladro ha fatto scattare l’operazione d’arresto. La signora è stata svegliata dal rumore di un finestrino infranto, proveniente dalla strada e si è subito affacciata per verificare cosa stesse succedendo così ha subito contattato i Carabinieri al numero d’emergenza, il 112. I militari dell’Arma sono intervenuti immediatamente, hanno beccato il 47enne, dopo il tentativo di furto in un’autovettura e un furto su un’altra auto parcheggiata in via Vittorio Veneto. L’uomo è già noto alle forze di polizia, è stato bloccato mentre si allontanava con una borsa sottratta dalla seconda vettura munito di attrezzi da scasso, un passamontagna e delle torce elettriche. La refurtiva è stata riconosciuta dal proprietario e restituita. Il ladro è stato tradotto nella propria abitazione, in regime di arresti domiciliari, su disposizione della procura della Repubblica presso il tribunale di Avezzano.

Fonte immagine

I Carabinieri della stazione di Avezzano, coordinati dal Luogotente Bruno Tarantini, hanno eseguito 2 ordinanze di custodia cautelare in carcere a carico di Roberto Tacchia, 60enne di origine romana, residente ad Avezzano,ma senza fissa dimora.  Così i militari dell’Arma hanno dato esecuzione a ben 2 ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti dello stesso uomo. Le indagini, sfociate in una prima ordinanza, riguardavano un furto di un’autovettura del 28 dicembre ad Avezzano. Le attività condotte dalla Stazione Carabinieri di Avezzano hanno permesso di raccogliere numerosi elementi di reità nei confronti dell’uomo, con precedenti per furto e soprattutto di autovetture tali da farlo ritenere una sorta di ladro seriale di mezzi a 4 ruote. Le risultanze investigative hanno portato il giudice per le indagini preliminari, Maria Proia, a disporre la misura cautelare della custodia in carcere. L’attività nei confronti del 60enne non si è limitata solo a questo. I Carabinieri hanno richiesto l’aggravamento delle misure cui l’uomo già era sottoposto: l’obbligo di dimora nel Comune di Avezzano e di firma presso la caserma dei Carabinieri. Non contento il 60enne ha continuato a rubare senza freno così che i provvedimenti disposti non sono statti sufficienti a contenere il pericolo di recidiva del ladro seriale. Da qui la seconda misura cautelare della custodia in carcere, emessa dal Tribunale di Tivoli su richiesta del pubblico ministero che ha totalmente concordato con quanto rilevato dai Carabinieri della Marsica. Dichiarato in stato d’arresto, il 60enne è stato tradotto presso il carcere di Avezzano.