Ancora chiusa la sede della Camera di commercio, Mariotti: Intervengano le istituzioni

Sulmona (Aq). L’Ascom Fidi Ascom Servizi, associazione dei commercianti, a Sulmona tampona l’emergenza creata dal protrarsi della chiusura della sede distaccata della Camera di commercio di via Filippo Freda. Il presidente Ascom, Claudio Mariotti, fa appello alle istituzioni perché gli uffici vengano riaperti il prima possibile.

Ascom fidiLa fine anticipata del mandato del sindaco, Giuseppe Ranalli, dovuta alle dimissioni contestuali dei consiglieri comunali (9 nell’ultima tornata), metodo che da un ventennio si attiva per non andare avanti, sta creando davvero tanti problemi. Tra le tante cose, questa volta, il venir meno di una guida per la città ha interrotto l’iter per la concessione dei locali della ex caserma Pace dove è previsto di destinare l’ufficio sulmonese della Camera di commercio. Così l’Ascom Fidi Ascom Servizi, ha messo a disposizione della comunità la sua sede, in via del Cavallaro 2, per fornire i servizi che altrimenti si otterrebbero solo viaggiando da un capo all’altro della provincia dell’Aquila: certificati di vigenza, visure camerali, certificati di iscrizione alla Camera di commercio, protesti, bilanci e avviare pratiche telematiche. “Il nostro obiettivo è limitare i disagi – afferma Claudio Mariotti, presidente di Ascom Fidi Ascom Servizi Sulmona – sollecitiamo il commissario prefettizio del Comune di Sulmona, Giuseppe Guetta, e il presidente della Camera di Commercio di L’Aquila, Roberto Santilli, affinché intervengano in tempi rapidi per far riaprire la sede distaccata di Sulmona”. Nei mesi scorsi, il Comune di Sulmona aveva annunciato la disponibilità, alla Camera di Commercio dell’Aquila, a concedere alcuni locali nella ex Caserma Pace per allestire la sede distaccata che doveva essere trasferita. Poi le lungaggini burocratiche  e la fine anticipata dell’amministrazione comunale hanno bloccato l’iter di concessione e così al 31 dicembre la sede distaccata di via Filippo Freda è stata chiusa, come annunciato, ma alla chiusura non è seguita la riapertura prevista dopo un mese, nei locali dell’ex Caserma Pace.