Skip to content

Stragi. Cosa rimane dell’auto di Falcone

Il 23 maggio 1992 (24 anni fa), sull’autostrada A29, nei pressi dello svincolo di Capaci, a pochi chilometri da Palermo perdono la vita il giudice antimafia Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo e 3 agenti della scorta, Vito Schifani, Rocco Dicillo, Antonio Montinaro. 

Aggiornamento 1,  2  e 

Gli agenti Paolo Capuzza, Angelo Corbo, Gaspare Cervello e l’autista giudiziario Giuseppe Costanza sopravvissero all’esplosione di tredici bidoni con circa 400 kg di miscela esplosiva, nascosti in un cunicolo di drenaggio, sotto l’autostrada. Si tratta di un attentato di matrice mafiosa. L’uccisione di Falcone venne decisa nel corso di alcune riunioni delle commissioni regionale e provinciale di cosanostra. Quanto rimane della Fiat croma blindata che trasportava il magistrato Falcone, altre 2 auto erano di supporto, è esposto a Roma nella Scuola di formazione degli agenti di polizia penitenziaria, è la Scuola in cui è stata accorpata la Direzione della scuola di Fonte D’Amore di Sulmona, in provincia dell’Aquila.

L’auto

Questo slideshow richiede JavaScript.

1 commento »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: