Oggi a Venezia NoTav, No grandi navi e No Ombrina per dire Basta alle opere inutili

No Ombrina Venezia Report-age.com 8.3.2016Venezia. La bandiera No Ombrina sventola anche a Venezia per dire no alle grandi opere inutili e devastanti e sì all’unica grande opera, il risanamento del Paese. Il vertice italo francese si è appena aperto, la città lagunare è blindata, chiusi il campanile e tutti i musei dell’area.

No Ombrina Venezia Report-age.com 8.3.2016In migliaia oggi sulla laguna hanno manifestato contro il mega vertice blindato tra il premier Renzi e il presidente Hollande, incontro probabilmente finalizzato anche a programmare altre opere miliardarie nel Vecchio Continente. Parte degli attivisti ha concluso la pacifica protesta nel primo pomeriggio per motivi di sicurezza. Sono circa 200 i manifestanti che con le barche hanno cercato di raggiungere palazzo Ducale, quartier generale del vertice convocato per firmare un Protocollo addizionale che, ratificato dai parlamenti di Francia e Italia, consentirà di partire con i lavori del tunnel di base della Torino Lione. Tra gli attivisti anche i No Ombrina che si sono ritrovati a Venezia con agli altri comitati italiani e dicono basta ai grandi affari. “I territori vogliono decidere il loro futuro – chiarisce l’ambientalista Augusto De Sanctis – Il Coordinamento No Ombrina assieme a Zero Trivelle Marche ritiene fondamentale la solidarietà tra le lotte in quello che resta di un Belpaese degradato da cemento, rifiuti e scandali”.