Giornata della vita selvatica e del Lupo, per dire No alle uccisioni di Stato

In tutto il mondo oggi si celebra la giornata mondiale dedicata alla vita selvatica. In Italia, il Wwf la dedica al lupo, specie a rischio bracconaggio e abbattimenti legali e sui Social media l’associazione del Panda lancia la campagna Il richiamo del lupo, un wolf-howling nazionale sul Web per dire No alle uccisioni di Stato.

World wildlife day, oggi è la giornata che l‘Organizzazione delle Nazioni unite dedica alla fauna selvatica. Il futuro delle specie selvatiche è nelle nostre mani, è il titolo di questa giornata che il Wwf Italia ha dedicato, in special modo, al lupo principale vittima di moderni lupari lungo il Vecchio Continente. Il Wwf si sta impegnando affinché dal Piano di gestione proposto dal ministero dell’ambiente sia stralciata la parte che prevede una deroga alla tutela della specie consentendo l’abbattimento di Stato dei lupi fino a 60 unità l’anno: “Una soluzione non efficace e pericolosa,  frutto delle pressioni di una componente minoritaria della società e dello stesso mondo agricolo – affermano dall’associazione ambientalista – Gli abbattimenti legali vengono proposti oggi solo per soddisfare le richieste provenienti da aree del Paese dove il lupo era stato sterminato e dove ora la conflittualità con questa specie, protetta dalle leggi nazionali, è crescente.  Per il Wwf il lupo è una specie straordinaria che appartiene alla nostra cultura e che ha un indiscutibile ruolo nel mantenimento di ecosistemi sani e ricchi. Il lupo è diventato anche fonte di reddito per un ecoturismo che vede nella valorizzazione delle risorse naturali e nell’esperienza diretta dei luoghi ad alto valore di biodiversità  una chiave di successo sempre più apprezzata. Nella realtà spagnola, ad esempio, è stato calcolato economicamente il beneficio che il turismo riceve direttamente dalla presenza del lupo. Dati alla mano: “In 20 anni nell’area montuosa della Culebra l’effetto-lupo per gli ospiti delle strutture ricettive locali vale il 50% delle entrate e in alcuni casi fino all’80%, del fattore di attrattiva turistica. La Sierra de la Culebra conta circa 10 branchi, un totale di circa 60 lupi, che ne fa uno dei posti di osservazione migliori al mondo per densità abitativa di questa specie” sottolineano dall’associazione. Anche in Italia sono nate realtà eco-turistiche legate al lupo eppure la specie è vittima non solo di bracconieri, che ne eliminano circa 300 all’anno solo nel Bel Paese, ma anche di una nuova e profonda disinformazione, determinata dall’immobilismo delle istituzioni rispetto all’ormai consolidato fenomeno della ricolonizzazione dell’areale da parte del predatore. Dunque, la scelta di abbattere per legge derogando alle normative di tutela è una resa incondizionata a pochi interessi locali e soprattutto è il riconoscimento del fallimento del precedente Piano di gestione del Lupo, mai applicato fino in fondo, chiarisce il Wwf,  e con il quale si sarebbero dovute mettere in atto iniziative di prevenzione degli attacchi al bestiame, controllo, informazione ed educazione. Convivere con il lupo si può e le realtà locali che hanno applicato i metodi di prevenzione lo dimostrano.

Il lupo è una specie simbolo per il Wwf Italia, che quest’anno compie 50 anni di attività. Proprio negli anni ’70 fu questa associazione ambientalista a promuovere la prima ricerca in campo sulla specie che ne rivelò un numero esiguo, poche centinaia di esemplari, fu così che l’animale venne protetto perché fu evidente il  rischio di sopravvivenza. Dopo un periodo di ripresa della specie e a 50 anni di distanza il lupo sta di nuovo rischiando grosso. Per salvarlo dagli abbattimenti di Stato  il Wwf ha lanciato una Petizione #soslupo

,
Non è un paese per lupi

2 risposte a "Giornata della vita selvatica e del Lupo, per dire No alle uccisioni di Stato"

Ask yourself if it is really necessary..

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.