Interrogazione di Melilla sull’incendio alle auto del sindaco di Tagliacozzo

12715715_10209083794237973_4113581370613550236_nTagliacozzo (Aq). Alla vigilia della manifestazione di solidarietà che si terrà domani alle ore 11 dinanzi il municipio, con una Interrogazione, il deputato Gianni Melilla (Sel) chiede chiarezza sui fatti di Tagliacozzo che vedrebbero nel mirino, di un eventuale atto intimidatorio, il sindaco Maurizio Di Marco Testa. Venerdì notte, l’auto della moglie di Di Marco Testa ha preso fuoco, per cause ancora da accertare. Le fiamme si sono estese anche alle altre 2 vetture di famiglia ,parcheggiate in fila su via Veneto a pochi metri dall’abitazione del primo cittadino marsicano, tornato a casa circa 40 minuti prima del rogo. Sul caso, tutto da chiarire, indagano i Carabinieri della Compagnia di Tagliacozzo guidati dal Capitano Edoardo Commandé. L’onorevole sollecita il ministro dell’interno, Angelino Alfano, a un accertamento delle responsabilità di quello che il parlamentare di Sinistra ecologia e libertà non esita a definire un attentato alla democrazia.
Vincenzo Montelisciani
Vincenzo Montelisciani

“Considero importante e opportuna l’iniziativa di Gianni Melilla che, accende i riflettori del Parlamento sulla vicenda e la porta direttamente sul tavolo del ministro degli Interni – a commentare l’azione parlamentare è il consigliere di opposizione Vincenzo Montelisciani (Sel – Sinistra italiana) – Non sappiamo ancora cosa di preciso sia successo e perché, ma proprio per questo occorre tenere alta l’attenzione a tutti i livelli. Tagliacozzo sta dando una forte e dignitosa risposta istituzionale politica e sociale, che adesso è arrivata anche ai vertici dello Stato. Domani bisognerà partecipare in tanti alla manifestazione, per lanciare il segnale che i cittadini tagliacozzani, nei momenti più difficili, sanno unirsi in un fronte comune.”

Interrogazione a risposta scritta al ministro agli affari interni, Angelino Alfano

Per sapere-premesso che:

– alcuni giorni fa il Sindaco della Città di Tagliacozzo (provincia L’Aquila) ha subito un grave attentato con l’incendio della sua macchina e di quelle in uso alla famiglia;
– Il Comune della Città di Tagliacozzo, in un clima avvelenato, è interessato da mesi da un’indagine della Procura di Avezzano, scaturita da esposti rimasti ancora anonimi;
– si tratta di un attentato, gravissimo e inquietante, e che, nel suo carattere intimidatorio e violento, ha scosso e destato preoccupazione e allarme tra la popolazione;
– il consiglio Comunale Comunale di Tagliacozzo in seduta straordinaria ha espresso già la propria piena solidarietà al Sindaco e alla famiglia, stringendosi a difesa delle istituzioni democratiche del Comune. 

– la città di Tagliacozzo si colloca in un territorio al confine tra Lazio e Abruzzo, che, almeno secondo i principali rapporti annuali sul crimine, risulta potenzialmente a rischio radicamento della criminalità organizzata;

– il Comune di Tagliacozzo nella prossima primavera dovrà affrontare la tornata elettorale per l’elezione del Sindaco e del rinnovo del Consiglio Comunale;
– sono ancora in corso le indagini giudiziarie per accertare la natura e le responsabilità di questo attentato incendiario;
– se non ritenga necessario informare il Parlamento e assumere ogni utile iniziativa per l’accertamento delle responsabilità di questo attentato alla democrazia, per la tutela e la sicurezza del Sindaco, e per garantire la piena agibilità politica a Tagliacozzo, contro ogni forma di violenza e intimidazione nei confronti delle Istituzioni.

2 risposte a "Interrogazione di Melilla sull’incendio alle auto del sindaco di Tagliacozzo"

Ask yourself if it is really necessary..

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.