Prati D’Agro. La strada bianca di Wojtyla è una pista forestale. Ecco le prove contro la colata di bitume

Villavallelonga (Aq). Da Villavallelonga a Fonte Aceretta arriva la conferma che quella dei prati d’Agro non è una strada asfaltata, ma una semplice pista forestale che non ha bisogno di essere sistemata. Le prove fornite da Salviamo l’Orso, non lasciano margine di dubbio. L’associazione documentata il tutto in un reportage fotografico realizzato con un sopralluogo, fatto ieri, de una squadra dell’associazione ambientalista in viaggio sullo sterrato bianco verso i luoghi tanto amati da Papa Wojtyla dove a maggio scorso fu recuperata l’orsetta Morena

Contrariamente a quanto dichiarato dal Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise non si tratta affatto di una strada già esistente e già asfaltata e dunque da risistemare, ma semplicemente di un sentiero che si vorrebbe sistemare per le feste con una colata di bitume che non gioverebbe all’ambiente né alla fauna selvatica a rischio investimenti sul tratto che, una volta infarcito di catrame, inviterebbe a premere l’acceleratore dei veicoli in transito sull’area. L’intervento per asfaltare il sentiero costerà al Comune di Villavallelonga 500 mila euro per incatramare un tracciato montano che 9 associazioni ambientaliste ritengono non abbia alcun bisogno di sistemazione (Wwf, Legambiente, Pro Natura, Touring Club, Salviamo l’Orso, Lipu, Mountain wilderness e Dalla parte dell’Orso). Con il sopralluogo a Villavallelonga il team di Salviamo l’Orso prova che la strada dei Prati D’Angro ad oggi è solo una pista forestale che si addentra in un delicatissimo contesto ambientale all’interno del territorio del Pnalm, su cui il Comune progetta un intervento di radicale rifacimento. “Non sono foto d’arte, ma rendono l’idea dello stato della strada e fan capire che l’intervento proposto ne stravolgerebbe l’utilizzo senza aggiungere nulla alla facilità del suo utilizzo da parte di coloro che ne fruiscono oggi: allevatori, escursionisti, boscaioli e podisti – scrivono gli attivisti dell’associazione che tutela l’Orso bruno marsicano che hanno percorso la pista forestale con una semplice utilitaria e con la gettata di asfalto ” Il suo andamento sinuoso scomparirebbe, la carreggiata verrebbe abbondantemente allargata aumentando i fenomeni di erosione ed espandendoli ad altre aree e che la velocità dei veicoli che la percorrerebbero aumenterebbe in maniera esponenziale, moltiplicando la probabilità di impatti con la fauna selvatica abbondantissima nell’area. A che pro tutto ciò in un Parco nazionale ? – domandano gli ambientalisti – Vorremmo sottolineare che sia il Sindaco che il Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise devono aver preso un abbaglio quando nei giorni scorsi in risposta ai nostri comunicati affermavano che la strada fosse già asfaltata” le foto dell’associazione dimostrano, in maniera incontrovertibile, che non è come riferito dal primo cittadino di Villavallelonga, Leonardo Lippa, e dal Pnalm.

Immagini del sopralluogo del 10.02.2016

Sul progetto strada dei Prati D’Agro

2 risposte a "Prati D’Agro. La strada bianca di Wojtyla è una pista forestale. Ecco le prove contro la colata di bitume"

Ask yourself if it is really necessary..

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.