Bulgaro aggredisce delle persone nel parcheggio, fuori dall’Italia entro 10 giorni

L’Aquila. Su via Vicentini, l’autore dell’aggressione è G. D. L. 34enne di nazionalità bulgara con precedenti e senza fissa dimora, da tempo stazionava dalle parti della galleria commerciale e del parcheggio. Il giovane è stato arrestato dagli agenti della Squadra volante della Questura aquilana per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni. Entro 10 giorni, dispone il provvedimento del prefetto (Francesco Alecci), il 34enne deve uscire dall’Italia, forse è meglio: dovrebbe. 

Aggiornamento

Polizia Aq Report-age.com 2016Il 2 febbraio attorno alle ore 11.20 il 34enne si è scagliato contro un signore  in procinto di andare a lavoro, gli ha sferrato 2 pugni in faccia procurandogli traumi sul viso e in fronte. Non contento il bulgaro ha colpito sul volto una ragazza, la giovane era diretta al call center dove avrebbe dovuto cominciare il suo turno di lavoro, ma è dovuta invece ricorrere alle cure mediche. Sul posto è intervenuta la  Squadra volante coordinata dal Commissario capi Nicola Di Pasquale. Uno dei poliziotti della Volante ha cercato di calmare il barbone, ma ha rimediato uno strattone dal 30enne che gli ha sfilato l’orologio provando a mordergli il polso.L’agente è riuscito ad evitarlo recuperando l’oggetto. Le vittime del barbone bulgaro sono state tutte soccorse e medicate all’ospedale San Salvatore dell’Aquila e se la caveranno con qualche giorno di prognosi. Il 30enne è stato finalmente fermato e condotto al Commissariato, il senza tetto è stato arrestato dalla Polizia dell’Aquila. L’arresto è stato convalidato il 3 febbraio, all’esito del giudizio direttissimo, lo straniero ha patteggiato una pena (sospesa) ad 8 mesi di reclusione per resistenza a pubblico ufficiale. L’ufficio immigrazione gli ha notificato un provvedimento di allontanamento dal territorio nazionale al quale dovrà ottemperare entro 10 giorni.

Alle ore 11.20, su disposizione della locale sala operativa, la Volante 1 è intervenuta presso il parcheggio del supermercato Carrefour in via Vicentini, dove l’uomo ha colpito con 2 pugni al volto un addetto alle pulizie del supermercato,  con cui aveva avuto un diverbio, e successivamente un’altra ragazza,  con un pugno allo zigomo destro  senza un giustificato motivo. L’equipaggio della volante 1, grazie alle descrizioni dell’abbigliamento fornite dalla sala operativa, ha individuato l’uomo su via Vicentini, che correndo cercava di allontanarsi dal posto. Inseguito a piedi e raggiunto, l’uomo è stato bloccato a terra, nonostante cercasse di divincolarsi più volte per continuare la sua fuga, cominciando a procurarsi lesioni sbattendo più volte la testa sull’asfalto. L’uomo ha tentato, senza però riuscirvi, di mordere la mano sinistra di un poliziotto, cercando sempre di divincolarsi con mani e piedi e riuscendo ad afferrare solamente l’orologio dell’operatore, strappandolo dal polso e scaraventandolo a terra rompendolo. Poco dopo è giunto anche personale della Volante 2, permettendo quindi agli operatori di contenere lo straniero. A causa dello stato di agitazione in cui riversava l’arrestato, si è richiesto l’intervento sul posto di personale del 118 che ha trasportato il cittadino bulgaro presso il locale Pronto Soccorso per ricevere le cure del caso. Per quanto concerne i due aggrediti, entrambi sono stati dimessi dal p.s. con una prognosi di gg. 7 s.c. L’arrestato dopo essere stato visitato dal pronto soccorso, è stato condotto presso gli Uffici della Questura dove è stato sottoposto a rilievi foto dattiloscopici da parte del locale Gabinetto Provinciale di Polizia Scientifica. Lo stesso risulta avere diversi pregiudizi di Polizia, in particolare un Foglio di Via Obbligatorio con divieto di ritorno nel comune di L’Aquila emesso in data  15.09.2010  dal Questore di L’Aquila, diverse denunce e una condanna per inottemperanza allo stesso, e un arresto per resistenza a Pubblico Ufficiale da parte della Questura di L’Aquila. Mentre era in stato di arresto presso le camere di sicurezza della  Questura, l’uomo ha posto in essere atti di autolesionismo, colpendo con la testa le sbarre delle camere. Pertanto si è richiesto sul posto l’intervento del 118 che ha trasportato il cittadino bulgaro presso il locale Pronto Soccorso, dove è stato ricoverato.

Una risposta a "Bulgaro aggredisce delle persone nel parcheggio, fuori dall’Italia entro 10 giorni"

Ask yourself if it is really necessary..

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.