Droni anti-smog affiancati alle centraline urbane per monitorare l’aria

Roma. In Abruzzo il monitoraggio dell’aria sarebbe possibile solo a Pescara perché nelle altre città della regione verde d’Europa le centraline urbane non sembrano sufficienti a garantire un dato certo nelle analisi di ciò che respiriamo, forse i droni anti-smog potrebbero colmare la lacuna ed essere d’aiuto per affrontare l’emergenza inquinamento.

Drone Report-age.com 2016Si tratta di macchine volanti radiocomandante che possono essere dotate di sensori e campionatori per esaminare l’aria e fornire informazioni precise su ciò che respiriamo e sulla presenza di polveri sottili, fumi pericolosi e altre sostanze inquinanti. Parliamo di una tecnologia innovativa, che si affiancherà alle normali centraline urbane e che potrà essere utilizzata soprattutto per il controllo delle emissioni dei fumi di ciminiere, impianti industriali e persino per le discariche. Se ne parlerà a Droni e telerilevamento incontro a tema previsto nella Roma Drone Conference 2015-16, in programma il 20 gennaio nella capitale. Ulteriori informazioni 

Approfondimento

Lo smog uccide: 30mila decessi per inquinamento da polveri sottili in Italia 22.12.2015

Mal’aria dossier. Pescara al 27° posto, L’Aquila e Chieti non pervenute 01.02.2015

3 risposte a "Droni anti-smog affiancati alle centraline urbane per monitorare l’aria"

Ask yourself if it is really necessary..

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.