Immondizia nella Riserva regionale Il Salviano ridotta ad una discarica

Avezzano (Aq). Siamo in Marsica e quella delle immagini non  è una discarica abusiva, ma la Riserva regionale guidata del Salviano. La segnalazione sull’area protetta, si fa per dire, ci arriva da un’ambientalista doc, Sefora Inzaghi. Il parco del Salviano a suo tempo è stata gestito dall’amministrazione comunale di Avezzano che poi l’ha affidato, temporaneamente alle cure di un’associazione.

Riserva del Salvinao 4 Report-age.com 2016Quanto ispira un paesaggio naturale come quello offerto da una riserva regionale, seppur poetico, potrebbe magari portare qualche giovane intellettuale a confezionare un’opera degna del compianto genio di Pierpaolo Pasolini? Un’area protetta non può essere ridotta a questo schifo. Dobbiamo purtroppo fermarci dinanzi alle calamità innaturali denunciate da queste immagini e più volte segnalate da escursionisti, passanti e ambientalisti. Abbiamo già visto cose incredibili in provincia dell’Aquila. Per dirne una, nel parco Gran Sasso monti della Laga dove, a due passi dal sentiero di monte Ruzza, si può incappare in qualche ordigno inesploso. Cimelio di esercitazioni militari che si perdono nel tempo come il ricordo della eventuale bonifica dell’area, che dire poi della montagnola di copertoni che fa bella mostra sull’area protetta del Gran Sasso da un ventennio. Stessa storia in Marsica? Le riserve servono a questo! Nella piana del Fucino non si tratta di sciopero degli spazzini, semplicemente di inciviltà. Maleducazione, diremmo, legata ad un’altra piaga dei nostri tempi: la mancanza di fondi e, di conseguenza, la carenza di personale per manutenere le aree protette. Si occupa di ambiente ed educazione ambientale l’Associazione Il Salviano e di questa vergogna illustrata abbiamo voluto trattare con il presidente Roberto Mastrostefano: “Le immagini che mostrano presenza di rifiuti dispersi sul territorio della Riserva Naturale Guidata del Salviano sono molto forti e danno una impressione negativa su chi ne prende visione, ma nel contempo induce a riflessioni e deduzioni. Il problema, alla fonte, è la grave carenza di una corretta educazione ambientale, che fa ancora fatica, all’inizio del terzo millennio dell’era cristiana, ad entrare a far parte del costume quotidiano dei cittadini. Se da un lato sussiste questa resistenza alla buona pratica del rispetto dell’ambiente, dall’altro si lamenta la carenza di personale con funzioni di controllo e sanzionamento che possano dare forza alle funzioni educative. La soluzione più logica, concreta e rapida è già a portata di mano, e cioè l’attuazione, da parte del Comune di Avezzano, del Piano di assetto naturalistico (Pan), già pronto da tempo, e redatto, guarda caso, da Sergio Rozzi, ex presidente dell’Associazione Il Salviano che non attende altro che di essere reso esecutivo”.

mariatrozzi77@gmail.com

Immagini

Riserva naturale Il Salviano

Report aree protette e parchi 

Monte Ruzza.Copertone selvaggio tra le coltivazioni del Parco Gran Sasso 07.11.2014

Seconda bomba da mortaio a Monte Ruzza, interviene la Polizia 15.12.2014

Copertone selvaggio, cava di Collelungo Ofena (Aq) 2014

Ask yourself if it is really necessary..

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.