Legnini e Nduccio premiano i detenuti che devolvono il ricavato dei loro quadri

Sulmona (Aq). Sarà nientepopodimeno che il vice presidente del Consiglio superiore della magistratura, Giovanni Legnini, a consegnare gli attestati di merito ai detenuti artisti del carcere di alta sicurezza di Sulmona, con lui a conferire il riconoscimento non mancherà Nduccio, al secolo Germano D’Aurelio musicista, cantautore e cabarettista italiano.

Detenuti artisti Sulmona premiati Report-age.com 2016Il riconoscimento sarà assegnato domenica. Si premia soprattutto la scelta fatta da alcuni artisti, reclusi nell’istituto detentivo della valle Peligna, di devolvere in beneficenza quanto ricavato dalla vendita dei quadri che hanno realizzato nelle sale hobby, durante il lungo periodo di permanenza nel penitenziario sulmonese. Legnini non sarà solo, ad accompagnarlo saranno il noto cabarettista abruzzese Nduccio e Rita Bernardini, di Radicali italiani. Orfana della carica di deputato e da poco anche del ruolo di segretario di Radicali italiani, conosciuta come avvocato politico e del diritto dei detenuti italiani, la Bernardini ambisce ora a ricoprire l’importante ruolo di Garante dei diritti detenuti d’Abruzzo, dopo essere stata riammessa in qualità di candidata. Per essere eletta dovrà contare sul voto favorevole di almeno 2\3 dei consiglieri regionali. Prospettiva rosea se la premessa è di premiare i detenuti accanto a Legnini, emblema del Partito democratico Legnini.

mariatrozzi77@gmail.com

Ask yourself if it is really necessary..

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.