Abruzzo montano: approvato il Protocollo di soccorso delle vittime delle valanghe

L’Aquila.In Abruzzo ogni anno muoiono a causa delle valanghe circa 2 persone, è quasi il 10% dei decessi per valanga in Italia [dati Aineva]. La regione sarebbe quella a più alta mortalità in rapporto al numero degli incidenti.

Diapositiva1_1All’Abruzzo è mancato un Protocollo sanitario di soccorso e gestione delle vittime delle valanghe, ma ora il Comitato regionale emergenza-urgenza Abruzzo, coordinato dal dottor Alfonso Mascitelli, ha approvato il protocollo per la gestione del paziente travolto da valanga. Proposto dal referente regionale del Corpo nazionale del soccorso alpino e speleologico, Gianluca Facchetti, il protocollo è stato validato da Franco Marinangeli, direttore dell’Istituto di anestesia e rianimazione dell’università dell’Aquila e da Flavia Petrini, direttore dell’Istituto di anestesia e rianimazione dell’università degli studi di Chieti. Tale protocollo è supportato dal consigliere regionale Pierpaolo Pietrucci, e dall’assessore regionale, Silvio Paolucci. Si tratta di un protocollo di gestione del soccorso in valanga e dell’ipotermico profondo all’avanguardia in Italia. Tale protocollo si basa sulle più recenti  linee guida internazionali in tema di gestione sanitaria del travolto da valanga. Un passo in più, per l’Abruzzo montano, di diventare meta turistica per i freeriders italiani e stranieri, obiettivo importantissimo della politica regionale.

Ask yourself if it is really necessary..

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.