Sezioni detentive per fumatori in carcere. Dopo l’incidente messi in sicurezza gli infissi

Sulmona (Aq). Sezioni detentive per fumatori assegnate ad agenti col vizio del fumo, messa in sicurezza degli infissi della portineria e controlli sulle emissioni delle apparecchiature elettriche della sala regia, sono questi i primi interventi proposti dalla Uil penitenziari. Il sindacato affronta la questione della salubrità e sicurezza del posto di lavoro e fa il punto della situazione sul carcere, nella riunione di oggi del Servizio di prevenzione e protezione. A cadenza mensile, questo è l’impegno, si programmeranno degli incontri per valutare i miglioramenti fatti e le soluzioni adottate nell’istituto di pena sulmonese. 

Si affronta anche l’esigenza di monitorare le emissioni elettromagnetiche delle strumentazioni della sala di regia dell’istituto, problema segnalato dagli agenti che sono impegnati nella trasmissione dei video delle udienze. Parliamo dei processi celebrati dai tribunali italiani, trasmessi nel penitenziario Peligno anche per ridurre rischi e costi delle traduzioni dei detenuti che così dal carcere ad alta sicurezza possono seguire i procedimento cui sono sottoposti. Il sindacato intende promuovere anche interventi di mitigazione del microclima dei corridoi- passeggi per i detenuti.

Sul fumo passivo, il problema nell’istituto di pena potrebbe essere risolto attivando delle sezioni detentive per fumatori, sarebbero assegnati al servizio di questi bracci detentivi gli agenti che hanno il vizio del fumo. Stanno per essere predisposte le procedure per sanzionare i trasgressori del divieto di fumo. Provvidenziale l’intervento di messa in sicurezza dei traballanti infissi della portineria interna del carcere, dopo il caso dell’agente di polizia penitenziaria, Berardino Pasqualone, rimasto ferito a causa del cedimento di una finestra a vetri. L’uomo ha commosso l’intera valle Peligna, qualche settimana fa, aiutando un’anziana smarrita su via Lamaccio. Conclude il segretario provinciale e vice regionale Uil penitenziari Mauro Nardella: “Posso solo dire che lascia ben sperare quanto fatto oggi dal Direttore Sergio Romice che il medico competente Isidoro Vitale oltre che il Responsabile del servizio di prevenzione e protezione Maria Impedovo”.

mariatrozzi77@gmail.com

Ask yourself if it is really necessary..

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.