Frane di Colleparco a Teramo: 355 mila euro promessi dalla Regione

Teramo. Occorrono almeno 750 mila euro per un intervento che garantisca, a lungo termine, la tenuta di alcuni terreni di Colleparco, area collinare soggetta a smottamenti e frane che, nonostante tutto, nel boom speculativo degli anni Ottanta diede i natali ad uno dei più recenti e popolosi quartieri di Teramo sviluppatosi a 350 m sul livello del mare pareti superando le criticità in modo definitivo e duraturo, l’importante però è cominciare e con quanto promesso dall’ente regione è possibile ripristinare le strade garantendo un minimo di sicurezza. 

Mazzocca e Brucchi nel sopralluogo mattutino
Mazzocca e Brucchi nel sopralluogo mattutino

Per le frane, a breve, si potranno utilizzare almeno 355 mila euro promessi dalla Regione oggi. Il sopralluogo a Colleparco del sottosegretario all’ambiente Mario Mazzocca è stato utile per fare il punto della situazione, gli stanziamenti saranno assicurati entro 2 mesi a disposizione del comune di Teramo. Soddisfatto il sindaco Maurizio Brucchi che conta molto anche sui 20 mila euro a disposizione per il monitoraggio dell’area sensibile al dissesto idrogeologico e alle frane, stanziamento che consentirà di approfondire con ulteriori studi quelle che sono le problematicità del territorio da risolvere, a Primavera, una volta per tutte. Colleparco ospita il polo universitario costruito a fine anni ’90, con la sede della Facoltà di giurisprudenza prima e di Scienze politiche e Scienze della comunicazione poi, la Parrocchia di San Gabriele dell’Addolorata a la Sala del regno dei Testimoni di Geova.  mariatrozzi77@gmail.com

Ask yourself if it is really necessary..

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.