Skip to content

Accampamento notturno dei magrebini: ex centro di formazione di viale Mazzini cade a pezzi

Migrante scavalca la recinzione del centro professionale Report-age.com 2015

Migrante scavalca la recinzione dellex scuola

Sulmona (Aq). Via Renzo Sciore una situazione insostenibile, diverse le mobilitazioni degli abitanti del quartiere per chiedere interventi di messa in sicurezza della struttura completamente abbandonata, ma sino ad ora solo topi dall’ex Centro di formazione professionale su viale Mazzini e se le richieste di intervento hanno raggiunto come risultato solo qualche rametto tagliato, dai pini continuano a cadere giù vermi. Oltre al problema sanitario da giugno si è aggiunto il primo intruso nell’immobile. Da allora poi sono diventati 3 gli occupanti dello stabile che sta diventando un accampamento per magrebini, escono dall’edificio prima che si faccia giorno e vi rientrano nella notte.  Aggiornamenti

Migrante oltre la recinzione del centro professionale Report-age.com 2015

Migrante oltre la recinzione del centro professionale Report-age.com 2015

Non sono immagini di città come Pescara o Montesilvano dove alla vecchia Stella maris hanno dovuto mettere tanto di sigilli e murare gli ingressi secondari per evitare che finissero in malora i locali della ex colonia, inaugurata da Benito Mussolini, piuttosto frequentati nelle notti di qualche annetto fa. Questa volta siamo a Sulmona e i 3 magrebini delle immagini sono stati fotografati in questi lunghi mesi estivi mentre scavalcavano la recinzione dell’istituto professionale per trascorrere la notte all’interno della scuola. Dal 2009 però l’immobile è fatiscente, un eufemismo scrivere inagibile, i pavimenti sono in gran parte pericolanti e crollati e così il tetto della struttura retrostante il centro. Una situazione di degrado impressionate, i cittadini hanno chiesto più volte con petizioni, lettere ed esposti, un intervento al Comune di Sulmona e alla Provincia dell’Aquila, amministrazione del Corvo, ma  a parte qualche sopralluogo di fortuna, niente di niente. Si potrebbe recuperare lo spazio con un’area verde, un giardino, demolendo quel che rimane della pericolante struttura? Molti gli accessi ricavati, diversi i punti d’ingresso alla scuola, porte spalancate o semplicemente socchiuse non solo nel locale caldaia e nella palestra. Per arrivarci si può passare dal supermercato vicino, scavalcando tra lo spazio di una recinzione di cui mancano le colonnine di cemento per poi fare pochi passi nel piazzale di un condominio e oltrepassare la rete, al buio. Quando però c’è troppa gente si scavalca dall’altro lato, ma anche da viale Giuseppe Mazzini, verso la Mezza, quando le auto in strada sono centellinate e al buio si può furtivamente imboccare la strada interna approfittando dei punti d’ombra. Uno dei magrebini che dorme lì arriva da Pescara, questa sera 2 indossavano una felpa nera e un’altro una felpa rossa. Sono restati per mezzora sul piazzale del centro commerciale, in attesa, per poi trovare rifugio nei locali della vecchia scuola.

Migranti oltre la recinzione del centro professionale Report-age.com 2015

Migranti oltre la recinzione nell’ex centro di formazione

Come fanno a stare lì, come possono resistere a quello schifo, le condizioni igienico-sanitarie all’interno sono da paura. Scrive in una nota postata sulla sua bacheca Facebook Sovranità popolare Sulmona: “La situazione di degrado segnalata dai cittadini di via Sciore, preoccupati anche dal fatto che nei locali fatiscenti dell’ex centro di formazione si intrufolino degli extracomunitari per trascorrere la notte, richiede un intervento immediato” il coordinatore Alberto Di Giandomenico oggi nel tardo pomeriggio è stato sul posto per verificare la situazione chiederà un intervento al sindaco di Sulmona, Giuseppe Ranalli, quale massima autorità sanitaria della città affinché si risolva davvero e presto la questione.  mariatrozzi77@gmail.com

Google maps 2015 nell'immagine dall'alto è evidente com'è ridotto il tetto del secondo edificio della ex scuola di formazione professionale di viale Giuseppe Mazzini.

Google maps 2015 dall’alto è visibile lo stato del tetto del secondo edificio della ex scuola di formazione professionale di viale Mazzini

Aggiornamento

Ancora extracomunitari nell’ex scuola di viale Mazzini. Non mancano i controlli della Polizia Provinciale  10.11.2015

Polizia Provinciale all’ex centro professionale partono sopralluoghi e accertamenti 30.09.2015

5 Comments »

Ask yourself if it is really necessary..

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: