In due tentano il suicidio a Castrogno

Teramo. In una nota il segretario provinciale del Sappe teramano, Giuseppe Pallini, informa che ieri mattina verso le ore 9 e poi alle ore 12 gli agenti della Polizia penitenziaria hanno salvato due reclusi a Castrogno che hanno tentato di impiccarsi, si tratta di F. S. 46 anni di Pescara e N. R. 45 anni, napoletano, detenuti una nel reparto femminile e l’altro nel reparto protetti della casa Circondariale di Teramo.

In mattinata gli agenti hanno evitato anche l’aggressione di un detenuto con patologie psichiatriche ai danni di un infermiere dell’Azienda sanitaria locale: “Si continua a voler ignorare, che il carcere di Castrogno non è più in grado di gestire una così vasta pluralità di circuiti detentivi, unica nel panorama italiano, dove sono raggruppati in un unico padiglione ben 6 differenti circuiti detentivi (alta sicurezza, comuni, tossicodipendenti, sex offender, protetti e femminile) con divieto d’incontro tra loro – spiega Pallini – a ciò si è aggiunto da qualche tempo anche la gestione dei soggetti psichiatrici e di detenuti riottosi provenienti da altri istituti e a nulla sono valsi i ripetuti appelli, all’Amministrazione penitenziaria Regionale e Nazionale di non inviare ulteriori detenuti e di trasferire quelli con gravi patologie psichiatriche e sanitarie – prosegue la nota del Sappe – Le donne e gli uomini della Polizia penitenziaria ogni giorno, nonostante la carenza d’organico, il diniego del riposo settimanale e delle ferie, che ad oggi risultano ancora da fruire in 12 mila giornate, con grande sacrificio e alto senso di responsabilità cercano di salvaguardare l’incolumità dei ristretti assicurando nel contempo l’ordine e la sicurezza interna ed esterna del carcere e tutti i compiti istituzionali affidati come il servizio delle traduzioni che quotidianamente assorbe mediamente 30 unità”(fonte).

Approfondimenti

Ha tentato il suicidio nel carcere di Castrogno (Te), Luca Varani, avvocato 37enne condannato a 20 anni di reclusione, dal Gup di Pesaro Maurizio Di Palma, per l’aggressione con l’acido alla sua ex fidanzata, Lucia Annibali. Varani è stato condannato per stalking e tentato omicidio. I due albanesi Rubin Ago Talaban e Altistin Precetaj, esecutori dell’agguato, sono stati condannati invece a 14 anni di carcere.  L’uomo il 21 maggio 2014 in serata ha tentato il suicidio appendendosi con un lenzuolo alle sbarre della finestra della sua cella di Castrogno, a salvarlo è stato un agente di custodia. Quello di Castrogno, non è il solo carcere che scoppia in Abruzzo considerato che a Sulmona, nel carcere di alta sicurezza di via Lamaccio, i detenuti da una settimana hanno superato quota 500, per l’esattezza sono 502, ma i posti della struttura sono 306, dunque 200 reclusi in più.

Una risposta a "In due tentano il suicidio a Castrogno"

Ask yourself if it is really necessary..

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.