Picchia la povera madre per ottenere soldi, arrestato

Avezzano (Aq). In coda ai suoi coetanei della valle Peligna che picchiano brutalmente i padri per ottenere i soldi,  ma solo perché le madri sono lontane, l’avezzanese se la prende con la povera madre, fortunatamente è stato arrestato.

Scattano le manette per un 34enne marsicano che dovrà rispondere dei reati di tentata estorsione e maltrattamenti in famiglia, nei confronti della madre, e resistenza a pubblico ufficiale.  Nella serata di ieri, un uomo che chiesto aiuto alla centrale operativa dal numero di emergenza perché il fratello, anche a causa dell’assunzione di smodate quantità di alcol e psicofarmaci, sostanze di cui abusa da anni, dopo aver ottenuto l’ennesimo rifiuto dalla madre alle sue pressanti richieste di denaro, aveva dato in escandescenze, minacciando pesantemente la donna e tentando di colpire sia lei che gli altri familiari che erano intervenuti in sua difesa. Poco dopo le forze dell’ordine di Avezzano hanno raggiunto l’abitazione per sedare la lite. A causa dell’evidente stato di intossicazione del giovane, è stato richiesto l’intervento del 118. Alla vista degli operatori sanitari, il ragazzo che sembrava essersi calmato ha dato nuovamente in escandescenza, rifiutando ogni trattamento medico, manifestando un comportamento ostile nei confronti degli uomini in divisa tanto da costringerli ad immobilizzarlo.I sanitari hanno trasportato l’uomo dapprima al pronto soccorso dell’ospedale poi verso il reparto di psichiatria dell’ospedale San Salvatore dell’Aquila, dove attualmente  è ricoverato, piantonato dalle forze dell’ordine, in attesa di essere condotto in carcere, come disposto dall’autorità giudiziaria.

Approfondimenti

Non potranno avvicinarsi ai rispettivi padri: altri figli denunciati per pressanti richieste di denaro a Pratola e Sulmona 28.07.2015

Denuncia il figlio per lesioni gravi a Sulmona 15.07.2015

3 risposte a "Picchia la povera madre per ottenere soldi, arrestato"

Ask yourself if it is really necessary..

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.