Sulmona. Banconote false giovane arrestato

Sulmona ( Aq). I Carabinieri della stazione di Sulmona insieme ai colleghi di Castel di Sangro hanno tratto in arresto P. M., 21 anni, originario della provincia di Napoli.

Carabinieri Foto Trozzi report-age.com 2015Le indagini sono scaturite dall’allarme lanciato dal titolare di un bar nel quartiere della parrocchia di San Francesco dove un giovane napoletano, nel tardo pomeriggio di sabato, ha tentato di spendere una banconota da 50 euro. Il barista, accortosi della irregolarità della banconota, oltre a non accettarla e attendere che il giovane se ne andasse, il gestore del bar è uscito dal locale trovando nei pressi il Comandante della stazione Carabinieri di Sulmona, Luigi Lucente. Grazie alla minuziosa descrizione del ragazzo e alla tempestività con cui ha agito il titolare del locale, il sottufficiale si è subito messo alla ricerca del giovane individuandolo appena dopo nei pressi di porta Napoli e così ha richiesto ausilio ad una pattuglia per fermare il ragazzo e perquisirlo. Questi è stato trovato in possesso della banconota falsa e di alcuni prodotti acquistati poco prima in un esercizio commerciale di Castel di Sangro ( Aq) a cui è stato possibile risalire grazie allo scontrino fiscale conservato all’interno della busta. I militari, sospettando che anche questa merce fosse provento di attività illecita, solo tentata nel bar di Sulmona, hanno quindi contattato il negozio di Castel di Sangro che effettivamente ha denunciato di aver subito la spendita di una banconota falsa da 50 euro e che fornito una descrizione di chi l’avesse corrisposta perfettamente compatibile con il ventenne partenopeo.  I commercianti sono stati invitati a recarsi presso la Stazione Carabinieri di Castel di Sangro per formalizzare la denuncia. Intanto il giovane è stato condotto nella caserma di via Sallustio per espletare ulteriori accertamenti e qui il 21enne ha affermato di essere domiciliato ad Ateleta (Aq) da qualche settimana. I Carabinieri di Sulmona hanno esteso, per il tramite dei colleghi di Castel di Sangro, la perquisizione al domicilio del ragazzo in cui sono state rinvenute ben 36 banconote false tutte del taglio di 50 euro. I militari della stazione di Sulmona, sospettando che fossero state spese altre banconote hanno contattato tutti gli esercenti dell’area di porta Napoli e così hanno scoperto che una tabaccheria ha denunciato il tentativo del giovane di origine napoletana di spendere una banconota falsa. La merce del negozio di Castel di Sangro, unitamente ai soldi oggetto di resto ceduti da quel negoziante al 21enne, sono stati riconsegnati. Il giovane, dichiarato in stato di arresto è stato tradotto nel carcere di via Lamaccio come disposto dal giudice Stefano Iafolla.

Ask yourself if it is really necessary..

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.