Per la sanità: basta tagli. I Comitati uniti scenderanno in piazza

Punto nascite La salute non si compra Foto Trozzi Report-age.com 2015
Foto Maria Trozzi

Pescara. Non più il 13 giugno, com’era stato previsto in principio, ma il 20 giugno per dire basta ai tagli alla sanità abruzzese, quelli che il Piano di rientro del debito sanitario non risparmia a nessun territorio regionale, qualche eccezione la fa per alcuni capoluoghi, ancora privilegiati. Decine di sforbiciate tengono ormai da anni con l’acqua alla gola l’Abruzzo e i Comitati regionali si sono finalmente uniti per dire basta, assieme.

Il Presidente della Regione Luciano D’Alfonso, commissario ad acta per la sanità, dice che si è in dirittura di arrivo per uscire dal commissariamento, ma l’impressione è che non si è affatto fuori dal tunnel, ancora sacrifici e qualcuno aggiunge, davvero troppe privazioni per gli abruzzesi in ogni territorio che già muore di suo è tutto un segno meno, l’arida legge dei numeri traspare persino dai pareri delle agenzie regionali chiamate a valutare i passi avanti, o forse indietro, fatti dalla Regione per ridurre la spesa sanitaria e si portano via servizi, si sottraggono Pronto soccorsi, Punti nascita, sale operatorie e interi reparti. I comitati organizzati per difendere i presidi dei Punti nascita, in tutto 4, allargano il giro d’azione accogliendo nelle loro fila ogni comunità che abbia perso qualche pezzo del sistema sanitario nel suo territorio per condividere una pacifica protesta. Loro s’incontreranno il 20 giugno a Pescara per manifestare tutto il loro dissenso difronte a scelte che penalizzano solo i più deboli, le classi sociali più esposte alla miseria. I gruppi vogliono dimostrare, uniti, che non è più possibile pagare per le ruberie di chi ha governato in passato. Il futuro chiede sicurezza e cure, in special modo il diritto alla salute che, per certe azioni e scelte dall’alto, è davvero in pericolo.

La conferenza stampa dei Comitati regionali riuniti sul tema di sanità abruzzese è prevista il giorno sabato 6 giugno alle ore 11 dinanzi la sede Rai in via Edmondo De Amicis a Pescara. All’incontro interverranno i rappresentanti dei Comitati Civici di Sulmona, Penne, Ortona e Atessa per estendere l’invito ai cittadini dei vari territori a partecipare alla grande manifestazione che si terrà a Pescara il giorno sabato 20 giugno e per riferire le azioni che i comitati stanno portando avanti per la salvaguardia dei relativi presidi sanitari. mariatrozzi77@gmail.com

Aggiornamenti 

Operazione lumaca: l’Abruzzo si mobilita per il diritto alla salute 06.06.2015

Approfondimento

Tagli alla Sanità verso giugno:  i Comitati abruzzesi uniscono le vertenze  22.05.2015

2 risposte a "Per la sanità: basta tagli. I Comitati uniti scenderanno in piazza"

Ask yourself if it is really necessary..

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.