Maltrattamento di animali: denunciati allevatori del Pnalm

Allevamenti nel Pnalm Report-age.com 2015Bisegna (Aq). Morti di fame e infestati da zecche queste le probabili cause del decesso dei 20 bovini trovati a Bisegna nel Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. Le carcasse seminate nell’area protetta hanno fatto scattare l’allarme e, dopo una serie di segnalazioni, è partita l’indagine degli agenti del Coordinamento territoriale per l’ambiente del Corpo forestale dello Stato coordinati dalle Guardie del parco. Il controllo  è stato effettuato le scorse settimane con ripetute ricognizioni.

Allevamenti Pnalm Report-age.com 2015Su specifica richiesta del personale di Polizia giudiziaria è intervenuto il servizio veterinario dell’Asl Avezzano-Sulmona-L’Aquila, nonché il servizio veterinario del Pnalm per determinare, attraverso gli accertamenti di rito, le cause di morte e la presenza di  eventuali patologie diffusive. Le carcasse e gli animali radunati nell’area di pascolo, colpita dal fenomeno, mostravano di primo acchito un marcato livello di denutrizione e una massiccia infestazione da zecche. Sono stati denunciati alla procura della Repubblica di Avezzano i proprietari degli animali per i reati di uccisione di animali (544ter cp), inosservanza dell’ordinanza dell’autorità (650 c.p.); omessa custodia e malgoverno (672 c.p.); concorso di persone nel reato (110 c.p) in aggiunta alle sanzioni amministrative per diverse irregolarità. “L’ennesimo episodio che dimostra la necessità di ricondurre il comparto della zootecnia al rispetto di regole certe per la tutela degli animali, non solo selvatici e per la tutela dell’uomo” dichiara il Presidente del Parco Antonio Carrara. “Prosegue da parte del Corpo Forestale dello Stato l’impegno per il pieno ripristino della legalità in tutti gli ambiti che interessano la tutela e la conservazione dell’Orso bruno marsicano” conclude il comandante regionale del Corpo forestale dello Stato Ciro Lungo. mariatrozzi77@gmail.com

Ask yourself if it is really necessary..

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.